Camaro, Ferrara: “Contro il Sant’Agata daremo il 110%, vogliamo vincere i play-off”

Un primo piano di Pasquale Ferrara (foto Familiari)

Con la vittoria a tavolino conquistata contro l’Avola nell’ultima sfida di campionato, il Camaro ha messo definitivamente le mani sui play-off. I neroverdi, al primo anno in Eccellenza, hanno disputato un’ottima stagione chiudendo con 60 punti al quinto posto in classifica, l’ultimo utile in chiave spareggi.

Pasquale Ferrara

Il tecnico Pasquale Ferrara dà indicazioni dalla panchina (foto Marco Familiari)

La soddisfazione ovviamente è tanta per i peloritani, specialmente per mister Pasquale Ferrara, vero artefice di questo risultato raggiunto dopo essere subentrato a stagione in corso: ‘”La squadra prima del mio arrivo era stata allenata molto bene. A volte alcune annate iniziano male, anche in modo inaspettato. Quando sono arrivato il Camaro aveva soltanto tre punti, nonostante l’anno prima si fosse imposto nel campionato di Promozione con diversi elementi di livello. Ho cercato di trasmettere le mie idee, i miei principi, con l’obiettivo di colpire il gruppo sotto il punto di vista psicologico e tattico. I ragazzi sono stati molto bravi a seguirmi, il merito è tutto loro e non a caso siamo arrivati a questo punto importante della stagione”. 

Una fase di gioco di Sant’Agata-Camaro

Adesso i neroverdi dovranno vedersela con il Sant’Agata, nella semifinale play-off che si disputerà domenica prossima all’Enzo Vasi di Gliaca di Piraino: ”Incontrare il Sant’Agata per me non fa alcuna differenza. Potevamo essere di fronte anche a Biancavilla o Scordia, avrei preparato la gara nello stesso modo in cui ho preparato ogni singola sfida di questo campionato. Loro, come del resto noi, hanno investito tanto in questo in questa stagione e giocarci una finale con una formazione di tale livello può solo spingerci a dare il 110%. Conosco molto bene i giocatori del Sant’Agata, sono abbastanza preparati e per questo dobbiamo mantenere ai livelli massimi la nostra concentrazione. Numericamente parlando non siamo tantissimi, ma questo non condizionerà minimamente i nostri play-off, che vogliamo portare a casa ad ogni costo”. 

La panchina del Camaro (foto Familiari)

Il tecnico ha successivamente parlato del cambio di marcia avvenuto a stagione in corso, complimentandosi anche con il Città di Messina per la promozione in Serie D: ”La nostra annata è cambiata dopo la sfida persa contro il Paternò. Dopo quel immeritato ko abbiamo affrontato il Città di Messina senza Munafò e Pettinato, i nostri perni della difesa. Nonostante ciò abbiamo giocato una delle gare migliori della nostra stagione, perdendo al 93′ con un gol dettato anche dalla fortuna. Da lì abbiamo capito che potevamo puntare a qualcosa di molto grande. Faccio i miei complimenti al Città, che ha avuto tanti meriti nel corso di questa annata. Alcuni episodi sono capitati anche nel momento giusto e forse anche questo ha contribuito alla loro promozione in Serie D ”. 

"Marullo"

Una proiezione grafica con i giocatori in campo nel rinnovato “Marullo”

Ferrara ha poi concluso dando un’occhiata sia al suo futuro sia a quello del Camaro: ”La società sta investendo davvero tanto. L’adeguamento del “Marullo” è un grande passo in avanti e sicuramente saremo spinti maggiormente a fare il massimo anche da questo. Con la società ho un confronto continuo ed al termine della stagione ci siederemo per discutere del futuro, sia mio che del Camaro stesso”.

The following two tabs change content below.
Filippo D'Angelo

Filippo D'Angelo

Passione sfrenata per il calcio ed il giornalismo. Sogna di diventare telecronista sportivo e nel frattempo è voce di un programma radio e firma di più testate online

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com