Camaro, il derby da ex di Mondello: “Partita speciale. Abbiamo le nostre chance”

CamaroEsultanza Mondello (Camaro) foto Familiari

Il Camaro vuole rialzare la testa per dimostrare che la sconfitta con il Paternò è stato solo un incidente di percorso. All’orizzonte non c’è una partita come tutte le altre, ma il derby contro un Città di Messina che sta contendendo il primato alle corazzate della categoria. I neroverdi, però, vogliono riprendere la marcia bruscamente interrotta domenica scorsa, anche per restare attaccati a quel treno playoff che adesso è distante un solo punto.

Camaro-Terme Vigliatore

Alberto Mondello dopo un gol con il Camaro

Si sa, un derby è sempre una partita speciale, che sfugge ad ogni logica, ma per Alberto Mondello lo è ancora di più visto che in carriera, per due stagioni (nel 2010-11 in Eccellenza e nel 2012-13 in Serie D), il difensore ha vestito la maglia giallorossa: “Per me sarà una partita speciale. Conosco molte persone, sono state stagioni positive per me e per la mia carriera, che mi hanno consentito di crescere. Conosco il loro modo di fare calcio, ma tutto questo poi in campo non conterà nulla perché per me sarà importante solo far bene con la maglia del Camaro”.

Per i ragazzi di Ferrara l’imprevisto stop con il Paternò ha fermato la poderosa rincorsa ai playoff dopo ben sei successi consecutivi: “C’è amarezza perché abbiamo perso una sfida alla nostra portata. Abbiamo regalato la partita al Paternò a causa di due nostre ingenuità, anche se la prestazione non credo che sia stata negativa. Abbiamo creato tanto, siamo stati anche un po’ sfortunati in alcuni frangenti. Mi dispiace perché sarebbe stato importante presentarsi a questa gara con un filotto di successi. Invece dobbiamo lavorare per capire gli errori commessi e riprendere la marcia”.

Alberto Mondello

Città di Messina e Camaro sono due squadre molto diverse. I ragazzi di Furnari appaiono molto solidi e lì davanti tendono a sfruttare al massimo le occasioni create, i neroverdi puntano invece su una manovra più spumeggiante, anche a costo di prendersi qualche rischio.

Inoltre, classifica alla mano, il ruolo di favorito toccherebbe al Città di Messina, ma Mondello crede nelle potenzialità di questo Camaro: “Loro sono molto solidi, hanno personalità in difesa e sono molto organizzati, infatti diverse partite le hanno portate a casa con il minimo scarto. Però anche noi subiamo poco, sin qui la nostra difesa si è comportata bene. Credo che ne verrà fuori una grande partita tra due squadre che si rispettano ma che non si temono e che possono contare su due ottimi allenatori. Loro favoriti? Non lo so, perché se vedo la nostra rosa che può contare su giocatori come Assenzio, Bonamonte o Pettinato, si capisce come anche noi abbiamo delle frecce nel nostro arco. Credo che sin qui abbiamo fatto due campionati, un avvio stentato e poi in ripresa. La prossima, però, sarà una gara che farà storia a sé”.

Commenta su Facebook

commenti