Camaro, D’Arrigo: ”Nei playoff ce la giochiamo con tutti. Abbiamo lavorato bene”

Antonio D'ArrigoIl presidente del Camaro Antonio D'Arrigo ai nostri microfoni

Il Camaro continua a raccogliere risultati positivi. A quattro giornate dalla chiusura del campionato, la formazione nero-verde si trova in piena zona play-off, grazie ad una stagione disputata quasi sempre al vertice, dopo un delicato avvio. A tal proposito ha parlato Antonio D’Arrigo, presidente della società peloritana: ”Non ci aspettavamo una stagione così, anche se abbiamo costruito una squadra valida, in grado di disputare la post-season. Siamo quasi ad un passo dal raggiungimento di questo obiettivo, quindi tutto sommato siamo abbastanza contenti della nostra annata”.

Camaro

Un undici titolare del Camaro

Tra le priorità del club c’è comunque il vivaio: “Puntiamo molto anche sul settore giovanile e se tutto dovesse andare per il verso giusto ci giocheremo gli spareggi con tutte le categorie. Inizialmente abbiamo avuto alcune difficoltà di approccio ad un campionato competitivo e diverso rispetto a quelli che avevamo disputato precedentemente. Sicuramente i ragazzi hanno accusato il colpo ma fortunatamente la squadra ha ripreso a girare, specialmente dopo l’arrivo in panchina di mister Ferrara”.

D’Arrigo è consapevole delle qualità del gruppo, che tiene a rimarcare: ”Noi possiamo giocarcela con tutti e in qualsiasi campo e i risultati parlano chiaro. Nessuna squadra ci ha mai messo in difficoltà sotto il punto di vista del gioco, dunque possiamo giocarci la promozione con qualsiasi squadra. Sinceramente non pensavo di poter raggiungere dei risultati così entusiasmanti con il Camaro. Abbiamo lavorato tanto per raggiungere questa categoria, sempre con serietà e costanza ed il lavoro chiaramente paga. Stiamo raccogliendo tutti i frutti di ciò che abbiamo seminato in questi quattro anni. Siamo veramente soddisfatti. Ci sono di certo i presupposti per poter fare bene”.

Camaro

La panchina del Camaro

Ma per il patron nero-verde il fiore all’occhiello è il lavoro finalizzato alla messa in norma della struttura gestita negli ultimi anni, come dimostrano gli investimenti programmati e già avviati al “Marullo”: “L’impianto di gioco è stato il nostro primo obiettivo e finalmente dopo quattro anni abbiamo raggiunto questo grande obiettivo. Il Camaro ha le capacità per stare in queste categorie, con lo scopo di far crescere sempre più il settore giovanile e magari sfornare qualche grande talento. La Serie D può essere il campionato adatto a noi anche se l’Eccellenza ci sta ovviamente bene”.

Con fair-play, il massimo dirigente ammette i grandi meriti del Città di Messina, vicino ad una promozione impronosticabile alla vigilia: “Sono stati abili costruire un’ottima squadra ma nessuno, compresi loro, si aspettava un simile exploit. Questo campionato è andato oltre ogni aspettativa ma è giusto riconoscere a loro i meriti dopo tutto il lavoro svolto ed i sacrifici compiuti”.

The following two tabs change content below.
Filippo D'Angelo

Filippo D'Angelo

Passione sfrenata per il calcio ed il giornalismo. Sogna di diventare telecronista sportivo e nel frattempo è voce di un programma radio e firma di più testate online

Commenta su Facebook

commenti