Bucolo: “Potevamo avere 6 punti in più. Venerdì saremo col coltello tra i denti”

Il centrocampista saluta i sostenitori del Messina

Ci pensa Rosario Bucolo a scuotere il Messina, a digiuno di vittorie da sette giornate ed atteso dal match casalingo da brividi con il Benevento, seconda forza del torneo lanciata all’inseguimento della Salernitana capolista. Il guerriero del centrocampo giallorosso, capitano nelle ultime gare, ha le idee chiare: “La fascia è per ora l’ultimo pensiero. Voglio dare il massimo per la squadra perchè la sfida di venerdì è troppo importante. Il Benevento vuole vincere il campionato, ma noi scenderemo in campo col coltello tra i denti, sperando di festeggiare a fine gara. I sanniti stanno andando forte ed hanno in rosa giocatori di categoria. Noi stiamo lavorando bene e vogliamo far punti”. 

La carica agonistica di Bucolo (foto Paolo Furrer)

La carica agonistica di Bucolo (foto Paolo Furrer)

Le rimonte subìte contro Aversa Normanna, Martina, Catanzaro e Ischia pesano, però, su morale e classifica. “Fanno male tutte e quattro. Contro il Catanzaro abbiamo incassato l’1-1 allo scadere e ad Ischia, una volta passati in vantaggio, è arrivato subito il loro pareggio. La classifica in questo momento non la guardo, ma i soli due punti sulla zona playout ovviamente preoccupano. Manca però ancora tanto alla fine del torneo, ma dobbiamo crescere e gestire meglio le partite. Potevamo tranquillamente avere 6 punti in più ed in futuro occorrerà prestare una maggiore attenzione. Pensiamo alle prossime due partite con l’obiettivo di trarre il massimo bottino”.

Riavvolgendo il nastro e ripensando alle dichiarazioni dell’ex “gemello” Maiorano, nel post partita di Messina-Catanzaro, a Bucolo tocca replicare: “Con Stefano abbiamo vissuto insieme tante battaglie ed è stato toccante ritrovarsi in campo l’uno di fronte all’altro. Io pensavo solo a vincere, ma purtroppo abbiamo subìto quel gol alla fine. Dice che vincerà la nostra sfida a distanza ed ambisce alla doppia cifra ? Me lo auguro per lui, io invece quest’anno non segnerò alcun gol, rimarrò a zero…” chiosa il centrocampista tra il serio ed il faceto.

Terza stagione in giallorosso per Bucolo

Terza stagione in giallorosso per Bucolo

L’attualità, con le sfide contro Benevento e Salernitana alle porte, recita però di un Messina chiamato a reagire prima della sosta natalizia per evitare di scivolare ancora in graduatoria. “Nel calcio si sa che quando non arrivano i risultati l’autostima si abbassa e subentra magari la paura di vincere. Dobbiamo andare avanti e cercare di far punti, per acquisire maggiore fiducia. Con le squadre di testa sin qui abbiamo fatto bene. Non è una questione di stimoli, magari in certe occasioni si dà qualcosa in più. Non dovremo commettere però altri errori dopo quanto accaduto ad Ischia. Fa male guardarsi alle spalle, meglio proiettarsi alle prossime due partite e dopo tireremo le somme. Anche l’anno scorso avevamo iniziato così, poi con l’arrivo del mister Grassadonia facendo risultati è subentrata anche una maggiore serenità”.

Commenta su Facebook

commenti