Benevento mai vittorioso a Messina. Nel 2000 l’ultimo precedente

FC MessinaLa Curva Sud del Celeste ribolle d'entusiasmo: un'immagine che potrebbe tornare d'attualità

Il Messina non ha mai perso nelle sfide con il Benevento disputate in riva allo Stretto. Bilancio, dunque, largamente favorevole ai peloritani che vantano otto vittorie e tre pareggi. Dopo il 2-0 ottenuto a tavolino nel ‘46-47 per la rinuncia degli ospiti, matura l’1-1 del 1948-49 per effetto dei gol di Wellisch e Parini. Sempre in C, nel 1949-50, successo per 2-1 dei padroni di casa (Fabbri, autogol di Susani e Lamparelli). Le due compagini tornano ad affrontarsi nel 1974-75: 2-0 con marcatori Onor al 29’ e Lo Bosco all’81’. Il Messina esulta anche nel 1975-76. Cavallari al 14’ il match-winner. L’1-0 si ripete nel 1976-77. La firma è di Polizzo su rigore all’88’. Il Benevento strappa quindi due pareggi consecutivi negli anni ’80. Nel torneo di C1 1983-84 è 1-1 con vantaggio siglato da Rovellini su rigore al 54’ e beffa targata Donetti al 91’. Nel 1984-85 l’1-1 viene invece determinato dai centri al 35’ di Bocchinu e al 52’ di Diodicibus.

Leo Criaco, a segno nell'ultimo Messina-Benevento

Leo Criaco, a segno nell’ultimo Messina-Benevento

Nel 1985-86 il confronto con più reti: 5-2. Al 5′ Orati ed al 15′ Schillaci spianano la strada ad un incontenibile Messina. Lunerti al 28’ accorcia le distanze, ma Napoli al 45’ fa 3-1. Ancora Lunerti al 60’ riapre i giochi, prima che lo stesso Napoli al 72’ e Schillaci all’85’ completino la goleada. Alla fine di quel campionato, mentre la squadra allenata da Scoglio festeggerà la promozione in B, i sanniti retrocederanno mestamente. Stagione 1998-99: il Messina, dopo aver perso il duello con il Catania per la promozione diretta, si impone all’ultima giornata per 1-0 al “Celeste” con Torino al 65’. Manitta e compagni chiudono secondi, il Benevento quarto, ma la finale playoff di C2 tra le due riserverà poi un amarissimo epilogo al Messina, sconfitto per 2-1 a Lecce dopo i tempi supplementari. L’ultimo incrocio è datato 19 novembre 2000. Il Messina batte il Benevento 3-1 all’esordio in panchina di Carlo Florimbi che aveva rilevato Beruatto, vendicando così quel ko di un anno e mezzo prima. Godeas al 22’, Criaco su punizione al 30’ e Scaringella al 58’ non lasciano scampo agli avversari. Inutile il centro di Bonfiglio su rigore al 63’. E al termine di quella stagione per la formazione del presidente Aliotta sarà promozione tra i cadetti attraverso i playoff.

L’ultimo precedente, Messina-Benevento 3-1 del 19 novembre 2000:

Messina: Cecere, Portanova, Bertoni, Bellotti (45′ st Di Meglio), Criaco, Di Fausto, Milana, Obbedio, Torino, Buonocore (12′ st Scaringella), Godeas (26′ st Marra). a disp. Marruocco, Sansone, S. Marra, Bevo. all. Florimbi.
Benevento: Sassanelli, Dei (5′ st Calcagno), Petitto, De Simone, Malafronte, Mariani, Luisi, Piemonte (27′ st Manni), Bonfiglio, Caterino (22′ st Aruta), De Angelis. a disp. De Vito, Cocca, Santini, Di Giulio. all. Dellisanti.
Arbitro: Brighi di Cesena
Marcatori: 22′ pt Godeas, 30′ pt Criaco, 13′ st Scaringella, 18′ st Bonfiglio su rigore
Ammoniti: Bertoni, Criaco, Milana

Commenta su Facebook

commenti