Bucolo e Vincenzo Pepe verso il Martina, che prova a trattenere i suoi “gioielli”

Potrebbero salire presto a nove le cessioni ufficialmente perfezionate dal Messina. Dopo i vari Migliore, Bjelanovic, Paez, Stampa, De Bode, Gaeta e Lagomarsini (accasatosi comunque in prestito all’Aversa Normanna), i prossimi a cambiare aria dovrebbero essere infatti Saro Bucolo e Vincenzo Pepe, ad un passo dall’accordo con il Martina, fresco di beffa sul campo della Salernitana vice-capolista, dove i biancazzurri hanno sfiorato un pareggio che avrebbe fatto rima con impresa.

Vincenzo Pepe in azione contro il Cosenza. Avventura in giallorosso al capolinea per lui?

Vincenzo Pepe in azione contro il Cosenza. Avventura in giallorosso al capolinea per lui?

A confermare l’imminente definizione della doppia operazione anche il portale pugliese Blunote.it. Il tecnico Salvatore Ciullo attende dei rinforzi, che potrebbero arrivare già nelle prossime ore, come promesso dal presidente onorario Donato Muschio Schiavone. I due calciatori potrebbero raggiungere già entro mercoledì la Valle d’Itria, sempre che il Messina gli conceda senza ulteriori intoppi la rescissione dei rispettivi contratti.

Bucolo, che ha collezionato ben 83 presenze in appena due anni e mezzo in riva allo Stretto, che seguono comunque il biennio con la divisa del Milazzo di Lo Monaco, è destinato a lasciare un grande ricordo in riva allo Stretto. Da catanese non si è mai risparmiato per la maglia del Messina, mostrando un agonismo ed una combattività che meritano un paragone illustre con Carmine Coppola, che pure la biancoscudata l’ha indossata soprattutto in categorie maggiori.

Sul talentuoso Pietro Arcidiacono, ''stella'' del Martina, il pressing del Lecce

Sul talentuoso Pietro Arcidiacono, ”stella” del Martina, il pressing del Lecce

Pepe non è riuscito invece a confermare anche a Messina un curriculum di assoluto spessore, con tanta B e C1 all’attivo. Pupillo del tecnico Gianluca Grassadonia, che gli ha concesso varie prove d’appello, ha mostrato soltanto a sprazzi la sua pericolosità sui calci piazzati, con le trasformazioni contro Pontedera (in Coppa Italia) e Lecce. Decisamente meno costante il suo apporto in mezzo al campo anche se l’equivoco è forse legato anche al ruolo in cui è stato impiegato, da trequartista più che sulle corsie esterne.

Il Martina cerca di assicurarsi due rinforzi dalla Sicilia ma è costretto a difendere con i denti le sue “stelle”. Sul talentuoso Pietro Arcidiacono, autore di cinque reti, c’è infatti sempre il Lecce mentre sulla rivelazione Adriano Montalto, che di gol ne ha realizzati addirittura otto nonostante tre presenze in meno all’attivo, si registra adesso la decisa offensiva del Trapani, club di categoria superiore. La dirigenza pugliese ha indetto una conferenza stampa per chiarire che non partiranno senza un’adeguata contropartita, tecnica o economica.

Adriano Montalto è tra le rivelazioni del torneo di Lega Pro. Il Trapani lo vorrebbe in B

Adriano Montalto è tra le rivelazioni del torneo di Lega Pro. Il Trapani lo vorrebbe in B

Nelle scorse settimane la rescissione contrattuale era stata d’altronde concessa già a Mirko Carretta, che dopo avere firmato tre reti con la casacca biancazzurra, si è trasferito a Matera, dove vanta due apparizioni all’attivo. Perso un prospetto come quello originario di Gallipoli, Ciullo sta provando a trattenere gli altri “gioielli” di famiglia, che presto potrebbero essere affiancati anche da Bucolo e Vincenzo Pepe.

Commenta su Facebook

commenti