Blitz a Palermo per la Rescifina Messina. Primo successo esterno a firma Borgia-Vento

Rescifina CUS Unime una conclusione dall'arco
La Polisportiva Giuseppe Rescifina Messina dimentica subito la partita infruttuosa contro l’Alma Patti e nello scenario del PalaMangano trova un’affermazione quanto mai preziosa al cospetto della Stella Basket Palermo per 70-66. Grande voglia di rifarsi per le giocatrici di coach Interdonato che hanno dato saggio delle loro qualità su un campo mai facile come quello del capoluogo di regione. Gara vibrante e sempre viva con gli attacchi che si sono ben fronteggiati e che si è risolta negli istanti finali di partita. Partono bene le ragazze stelline di coach Zanet, con un gioco di squadra che punta a non dare riferimento alle messinesi. Il primo quarto è praticamente in equilibrio, chiuso con il punteggio di 14-16 per Messina.
Il secondo quarto si apre nel migliore dei modi per la Stella che con un parziale di 10-3 firmato dalla coppia Cafiso-Riccardi, e con una buona difesa di Matera, e Bianco a lottare su ogni rimbalzo e palloni vaganti, costringono al time out la Rescifina Messina quando il tabellone luminoso segna il punteggio di 30-21 a cinque minuti dalla fine del primo tempo. Lo sforzo operato per raggiungere il più nove si fa sentire nelle gambe di Vigilante e compagne e il secondo quarto si chiude sul 35-34 con la Rescifina che riapre la sfida con un break di 5-13 nei secondi cinque minuti di gioco.
La partita è molto combattuta e le due squadre ribattono colpo su colpo, con Vento e Borgia da un lato (46 punti in tandem), e Riccardi (ex Como in massima serie), Vigilante e Ventimiglia dall’altro. Il terzo quarto si chiude 50-54 grazie ad una ferrea difesa e un ottimo dialogo tra i reparti del quintetto ospite.
Rescifina Messina

Ilaria Vento ha messo a segno 19 punti a Palermo

Nell’ultimo quarto la Rescifina forza i tempi, le ragazze peloritane partono sempre dalla metacampo difensiva e segnano con le due tiratrici in spolvero. Il coach palermitano è costretto a chiamare una sospensione, quando Messina spendendosi al meglio sulla temuta Riccardi (26 per lei) raggiunge il massimo scarto della serata e il punteggio è 50-61. Unica pecca la gestione finale con la Rescifina che perde sensibilmente il vantaggio acquisito: a due minuti dalla fine del match due triple consecutive della Riccardi, e un fallo subito su un tiro dall’arco, con tre tiri liberi segnati, fanno sperare nel recupero totale della partita. Ci pensa a Borgia a spegnere ai liberi le speranze della Stella e l’incontro si chiude con il punteggio di 66-70. Vittoria importante che parzialmente cancella quella la gara di Patti, la squadra è tornata ai propri congeniali livelli di gioco e resta pienamente in linea con gli obiettivi stagionali, ovvero quelli di puntare a disputare un campionato tranquillo e caratterizzato da buone prestazioni contro qualsiasi avversario. Sabato dopo due trasferte nuovo impegno casalingo al PalaTracuzzi contro Catanzaro per puntare al tris di successi.
Stella Palerm-Rescifina Messina 66-70
Stella: Perdichizzi, Cerasola 2, Vento 5, Riccardi 26, Vigilante 11, Ventimiglia 8, Cafiso 11, Matera, Craciun 1, Bianco 2. All: Zanet
Rescifina: Marchese 4, Borgia 25, Davì, Melita Re., Giordano 2, Melita Ra., Cosenza 4, Raffaele 11, Spadaro 5, Vento 19. All: Interdonato
Parziali: 14-16; 35-34; 50-54; 66-70
Arbitri: Licari e Russo
The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti