Bjelanovic: “Pordenone, non vedo l’ora. Volevo riavvicinarmi a casa”

Al Messaggeroveneto l’ormai ex giallorosso Sasa Bjelanovic parla già da nuovo attaccante del Pordenone. “Non vedo l’ora di cominciare. E dico che sì, la salvezza è possibile. Se ho scelto Pordenone è anche per riavvicinarmi a casa: qui ho mia figlia e, dopo tanti anni in giro per l’Italia, volevo trovare sistemazione il più vicino possibile a lei. Ho accettato questa sfida con grande entusiasmo, sono carico. Anche se sono consapevole che sarà difficile portare in salvo la squadra. Il Pordenone è una buona squadra e ha un centro sportivo che non merita di tornare in serie D. Lunedì sono passato al De Marchi per salutare presidente e ds, sono rimasto impressionato. Ora bisogna soltanto lavorare. Cosa garantisco ? Vivo il calcio con passione e dedizione: darò professionalità e impegno”. Bjelanovic, si legge sul portale, firmerà a giorni con la sua nuova squadra (che ha collezionato sin qui appena 6 punti in 18 giornate nel girone A di Lega Pro) e dovrebbe poter ricevere il “visto” dalla Lega in tempo per debuttare il 6 gennaio.

 

Commenta su Facebook

commenti