Big match per la Fortitudo Messina. Ingaggiato in prestito Giuseppe Currò

FortitudoGiuseppe Currò

Un volto nuovo in casa Fortitudo Messina. La settimana appena trascorsa ha portato un’importante novità. Dall’Amatori Messina, formazione che milita nel campionato di C Silver, è infatti arrivato in prestito la guardia Peppe Currò. Il ragazzo, anche lui messinese come l’intera rosa della Fortitudo, nato nell’agosto del 2000, approda alla corte di coach Dani Baldaro non solo per rinforzare la batteria degli under ma anche per dare un contributo non indifferente andando ad allungare la lista dei “possibili titolari”.

La dirigenza continua così in silenzio ed a piccoli passi la propria politica che mira sempre ad alzare l’asticella senza perdere però mai di vista quelli che sono gli obiettivi principali e cioè la valorizzazione dei giovani talenti in erba, preferibilmente locali, con un occhio costante all’aspetto economico della gestione societaria. Alla vigilia della sua prima convocazione con la nuova casacca Peppe Currò ci ha voluto raccontare le sue sensazioni.

Fortitudo

Giuseppe Currò in difesa (foto De Paoli) 

“Gli anni trascorsi all’Amatori sono stati indimenticabili e senza alcun dubbio hanno rappresentato un periodo importante per la mia crescita sia a livello personale che dal punto di vista cestistico. I primi due anni sono stati per così dire di transizione e a quelli sono susseguiti i tre anni al Progetto Club segnati dalla vittoria del titolo regionale under 15 e caratterizzati inoltre da innumerevoli successi anche in altri campionati. A questo proposito ci tengo molto a ringraziare pubblicamente Guido Restanti che con la sua inarrestabile dedizione ci ha sempre allenati trasmettendoci la passione che ha contraddistinto il mio lavoro in campo. Durante il secondo e il terzo anno in cui ho preso appunto parte al Progetto Club ho iniziato contestualmente ad entrare nella prima squadra e di questa esperienza devo ringraziare Mario Maggio che ha creduto nelle mie potenzialità dandomi fiducia nel mettermi alla prova e dandomi appunto la possibilità di misurarmi con la serie D. L’anno che è passato è stato sicuramente quello in cui ho raccolto più soddisfazioni per quanto concerne la prima squadra; l’ unico rimpianto quello di non aver saputo ottimizzare la possibilità  di vincere i play off dopo l’intera stagione regolare da primi in classifica . Spero si comprenda bene dalle mie parole il senso di riconoscenza che nutro verso le persone che hanno contribuito con la loro totale dedizione a darmi la possibilità di far crescere quella passione per il basket che mi caratterizza. Un riconoscimento lo dedico anche ai miei compagni di squadra che per me sono stati come fratelli e con molti dei quali ho un rapporto di fraterna amicizia. Andrò a fare questa nuova esperienza che spero possa rappresentare per me un trampolino di lancio ma è innegabile che una parte di me rimane legata alla società Amatori ed a tutti i suoi componenti”.

Fortitudo

Fortitudo Messina

Pertanto dopo soli tre allenamenti con i nuovi compagni, l’ormai ex Amatori sarà in lista nella prossima gara che la formazione messinese disputerà domenica 2 dicembre al PalaMangano di Sant’Agata Militello contro la locale formazione che, al pari dei nero-verdi messinesi occupa la piazza d’onore della classifica alle spalle del lanciato Milazzo.

I messinesi vengono da una striscia di quattro vittorie consecutive su sei match disputati e vorranno mantenere il trend positivo al cospetto di un roster che, osservato il proprio turno di riposo nello scorso week-end, non vorrà certamente sfigurare davanti al proprio pubblico.

Commenta su Facebook

commenti