Betaland, Sindoni e Fioretti guardano avanti. “Ripartiamo per la nostra strada!”

Il ds Sindoni (foto Fazio)

Il day after dopo la sconfitta con Reggio Emilia lascia ovvio rammarico ma nessuno in casa Betaland vuole fasciarsi oltre modo la testa e il managment del club paladino sin dalle prime ore dopo il terzo ko stagionale in casa è già proiettato agli impegni finali di una stagione che potrebbe regalare una partecipazione storica ai playoff che bisserebbe quelli della stragione 2007/08. Di seguito il pensiero social del Ds Giuseppe Sindoni e dell’assistente allenatore Flavio Fioretti che si stringono attorno alla propria squadra, vera rivelazione in serie A.

Sindoni:
“Il destino (cinico e baro) ci mette davanti un pacco regalo… Tocca a noi decidere se scartarlo, e regalarci la consapevolezza di quanto cazzo sia difficile mantenere questo livello per far nascere dentro di noi nuove motivazioni. Oppure possiamo lasciarlo dov’è e far finta di niente. Dobbiamo sviluppare calma, onestà intellettuale e maturità per capire che la partita di ieri fa parte di un processo di crescita; potremmo parlare di una determinata palla persa o di qualche tiro libero sbagliato ma… serve davvero? Credo sia meglio imparare il più possibile e ripartire per la nostra strada. Trust the process!” Avanti Capo!

Flavio Fioretti, assistant coach della Betaland

Fioretti:
“Forza Orlandina, i maroni girano a mille perché abbiamo perso ancora una volta con Reggio Emilia, ma la verità è che abbiamo tenuto testa ad una delle pretendenti al titolo. Noi piccola Capo abbiamo fatto soffrire la finalista degli ultimi due anni e solo un paio di giocate hanno fatto la differenza di soli 3 punti. In questi casi lo sconforto ci schiaccia, ma io voglio vedere il bicchiere mezzo pieno perché i nostri giovani, la nostra squadra si sta facendo la pelle, l’esperienza. Siamo partiti dal basso e con merito siamo saliti sempre più in alto, velocemente, ma stiamo ancora crescendo per diventare grandi. A volte si cade ma dobbiamo rialzarci a testa alta, orgogliosi e consapevoli di quanto fatto, pronti a sgomitare più forte per continuare a crescere e sognare”.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti