Betaland, Di Carlo: “Capo d’Orlando è magia”. Diener: “Approdiamo alle Final Eight!”

Diner (Betaland-Sassari)

Con un ultimo quarto da 23-11 la Betaland Capo d’Orlando ha rimontato la Dinamo Sassari e vinto la sesta gara consecutiva al PalaFantozzi per 72-65. Partita dai contenuti incredibili, con i ragazzi di coach Di Carlo che hanno recuperato 15 punti ai sardi con il cuore, la grinta e tanta difesa. 15 punti per Fitipaldo, 13 per Diener, 12 per Archie, 11 per Tepic.

In sala stampa coach Gennaro Di Carlo, visibilmente emozionato, ha lodato il gruppo: «Questa vittoria è dei nostri ragazzi. Hanno dimostrato di avere un carattere incredibile. Non ho vergogna a dire che nello spogliatoio li ho ringraziati per la vittoria nonostante qualche errore, anche mio. Nella seconda metà di gara abbiamo alzato l’intensità difensiva, abbiamo alternato corsa e buoni attacchi a metà campo. Nei primi due quarti ci hanno dominato a rimbalzo e questo li ha tenuti sempre su nel punteggio. Poi è uscita fuori la magia di Capo d’Orlando, il pubblico ha capito il momento, abbiamo sentito l’odore del sangue e abbiamo azzannato la preda. Questa è una squadra dai grandissimi attributi. La gara di stasera ci può far fare il salto di qualità e sono fiducioso per il nostro prosieguo».

Iannuzzi (Betaland-Sassari)

Iannuzzi (Betaland-Sassari)

Con 13 punti, 3/5 dalla lunga distanza, 3 rimbalzi e 2 palle recuperate il grande ex di serata Drake Diener nel post gara ha analizzato una vittoria inattesa dopo il primo tempo.

“Nel secondo tempo abbiamo cambiato difesa, deciso di cambiare sui blocchi e limitare la loro aggressività. Nel secondo tempo abbiamo giocato con altra aggressività. Gli errori non sono mancati ma il successo schiude orizoonti di classifica importanti, siamo sulla strada giusta per le Final Eight e dobbiao completare il percorso”.

Da sottolineare che al termine del match tra Betaland Capo d’Orlando e Banco di Sardegna Sassari, gara valida per la dodicesima giornata del campionato di Serie A 2016/2017, è stato possibile ritirare gratuitamente il calendario 2017 offerto da FIP con i beniamini paladini Fitipaldo e Diener presso le uscite di tribuna e gradinata del PalaFantozzi.

Queste le parole del coach di Sassari Federico Pasquini dopo l’inopinata sconfitta a Capo d’Orlando.

“Una partita completamente divisa da due situazioni totalmente diverse – ­ afferma nel post gara il coach della Dinamo Banco di Sardegna Federico Pasquini – con un primo tempo in cui eseguiamo perfettamente il piano partita, dando profondità all’attacco per ottenere buone spaziature, sapevamo che questo era importante per fronteggiare l’aggressività di Capo d’Orlando. Lo abbiamo fatto egregiamente nei primi venti minuti e al secondo tempo ci siamo completamente disuniti, abbiamo smesso di dare la palla dentro palla fuori, abbiamo iniziato ad attaccare esclusivamente in maniera
perimetrale e siamo cascato in pieno nel loro piano partita, consentendo loro di prendere fiducia e di svegliare il pubblico. Noi ci siamo fatti prendere dall’ansia di volerla risolvere senza riuscire a mantenere la lucidità e siamo finiti nella parte sbagliata della partita, facendo tanti errori. Ha vinto lasdquadrache nel secondo tempoo ha giocato meglio. Domani partiremo per il Belgio, ci alleneremo lì e ragioneremo sugli errori. Siamo una squadra esperta, non possiamo esaltarci dopo due vittorie né disperarci dopo una sconfitta”.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti