Betaland 2019: diversi contratti pluriennali. Si ripartirà da Donda e Laganà

Betaland Capo d'Orlando- Consultinvest PesaroAndrea Donda felicissimo per debutto e punti segnati - Foto R. Fazio

Prime indiscrezioni da parte di Spicchi d’Arancia sull’Orlandina Basket del futuro che dopo la retrocessione ripartirà da Andrea Donda e Matteo Laganà nella nuova avventura in serie A2. Il centro triestino del 1999 e l’esterno del 2000 si svincoleranno dai contratti pluriennali stipulati con la Betaland nel cambio di comparto da professionistico a dilettantistico, ma nei loro accordi erano già contenuti clausole cheprevedevano un nuovo tesseramento in caso di retrocessione. Si libererà invece Luca Campani (SigmaSports) che era arrivato a stagione in corso con contratto fino al 2019.

La società siciliana sta discutendo anche la situazione di Vojislav Stojanovic (Invictus Sports Group), altro contratto pluriennale nel portafoglio del club: l’atleta serbo, legato fino al 2020,sarebbe libero per la FIP, ma la regola è di dubbia interpretazione a livello FIBA e al netto di una partenza comunque scontata si cercherà un accordo soddisfacente per tutte le parti. Da valutare anche la situazione di Arturs Strautins (ProTalent) che aveva firmato un pluriennale con uscite la scorsa estate.

Andrea Mazzon

Un time out di Andrea Mazzon, è attesa la sua decisione

Inoltre contratti già firmati da tempo intercorrono con i giovani Stefan NikolicMario Ihring, bisognerà adesso capire in quale direzione si andrà con i due under. La società del presidente Enzo Sindoni dovrà prima di tutto definire il budget per il 2018-19 prima di programmare il futuro partendo dall’allenatore che sarà scelto in funzione delle prospettive per la prossima stagione: previsto prima di tutto un confronto con Andrea Mazzon (MVP) per valutare le reciproche intenzioni.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com