Barcellona non pervenuta. La Briosa naufraga a Casale

Casale-Barcellona

Dopo aver interrotto la serie di sconfitte, La Briosa Barcellona scende sul difficile campo di Casale Monferrato. Si preannuncia un match molto duro, è così sarà. Casale Monferrato parte con il piede sull’acceleratore, sigla il primo break (5 – 0) e chiude sul 22 – 7 il primo periodo. Nel secondo quarto i piemontesi fanno capire che non è ancora finita, azione dopo azione allungano le distanze e al termine dei venti minuti, il tabellone recita 46 – 21. Il secondo tempo recita lo stesso copione, Casale mette una seria ipoteca sul match che termina 95 – 50
PRIMO TEMPO – I padroni di casa partono subito forte e firmano il primo break, (5–0), per opera di Bray e Fall. Nonostante i precedenti errori commessi dall’attacco giallorosso, Loubeau non si lascia andare, insiste e trova la strada del canestro. Martinoni, non lascia nulla al caso e porta avanti il lavoro effettuato dai propri compagni, attacca il ferro, realizza il canestro e subisce fallo, vola in lunetta per il tiro libero aggiuntivo e non sbaglia. Smith accoglie la sfida e risponde prontamente allo stesso modo, canestro e fallo, 8–5. Fall e Martinoni non si lasciano intimorire, allungando ulteriormente le distanze, 14–5. Smith rompe il silenzio per Barcellona ma non è sufficiente, Tomassini, Vangelov, Blizzard e Saunders insaccano altri otto punti. Il primo periodo termina 22 – 7.
Capitanelli prova a suonare la carica tra le fila giallorosse, realizza il primo canestro del secondo periodo, subisce fallo e realizza dalla lunetta. Vangelov, Blizzard e Martinoni decidono di cambiare immediatamente marcia e realizzano otto punti consecutivi, 30–10. Smith continua a fare il buono e cattivo tempo per Barcellona, realizza una tripla e continua a spronare i propri compagni. Cefarelli coglie il messaggio e si unisce allo stesso appello, realizza altri due punti ma Casale, non le manda a dire e con i soliti Blizzard e Vangelov colpisce ancora, 35 – 15. Casale prende sempre più piede e le due squadre vanno negli spogliatoi sul punteggio di 46 – 21.

Fallucca (Barcellona)

Fallucca (Barcellona) foto by Ritratti

SECONDO TEMPO – Smith non demorde, sprona i suoi e piazza la prima bomba del periodo. Fino a prova contraria la Novipiù, recita la stesso copione dei primi due quarti e guidata da Blizzard, Fall e Bray allunga le distanze, 57–28. Cefarelli, Loubeau e Smith, ci credono e continuano a remare nello stesso verso, portano acqua al proprio mulino e mentre i padroni di casa prendono velocità e chiudono il periodo sul punteggio di 71-35.
Nell’ultimo periodo, entrambe le compagini non riescono a sbloccare immediatamente la situazione. Quando mancano sei minuti abbondanti Barcellona, interrompe il silenzio e incrementa quattro punti a referto, 71 – 39. Vangelov, dall’altra parte, scaccia la timidezza, realizza, subisce fallo e dalla lunetta porta a casa il potenziale gioco da tre punti, 74 – 39. Blizzard lo segue, ma realizza dalla lunga distanza. Maccaferri prova a salvare il salvabile e risponde prontamente con una tripla, 77 – 42. Saunders e Blizzard riprendono il ritmo e siglano dieci punti consecutivi, 87 – 42. Maccaferri fa il buono e cattivo tempo, nuovamente lui sigla due punti a referto, 87 – 44. Fallucca lo asseconda e realizza un altro canestro, 87–46. Nonostante manchi un minuto alla fine del match, Vangelov e Denegri non fanno complimenti e realizzano i canestri del +43. Centanni firma anche lui il referto con quattro punti consecutivi ma la Novipiù chiude il match con il punteggio di 95–50.

foto Ritratti

foto Ritratti

Novipiù Casale Monferrato – La Briosa Barcellona 95 – 50
Parziali: 22-7; 24-14; 25-14; 24-15
La Briosa Barcellona: Centanni 4, Fallucca 2, Loubeau 7, Capitanelli 3, Bianconi 1, Varotta n.e., Cefarelli 6, Smith 19, Maccaferri 8. All: Maurizio Bartocci.
Novipiù Casale Monferrato: De Nicolao, Bray 15 , Tomassini 4, Martinoni 12, Fall 14, Saunders 9, Blizzard 17, Denegri 7, De Ros n.e., Vangelov 12, Ruiu 2, Valentini n.e. All: Ramondino

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti