Barcellona, Friso: “Noi poco considerati. Cercheremo di far ricredere tutti”

Basket BarcellonaFriso (Barcellona) - foto Caracciolo

Massimo Friso sin dal suo arrivo a Barcellona ha dimostrato idee concrete di gioco e la naturale spregiudicatezza che ha lanciato il team giallorosso a conquistare il primo posto in vista del tabellone D dei playoff promozione di serie B.  Domenica al PalAlberti appuntamento con gara 1 dei quarti di finale e il tecnico padovano ai microfoni del portale 24live sprona il proprio gruppo e l’ambiente a recitare la parte del leone nella fase più importante della stagione: “Niente arriva per caso e nessuno ti regala nulla. Per tutta la stagione abbiamo duellato con Palestrina e alla fine la classifica ci ha arriso. Si è trattata di una volata lunga durata trenta gare ma noi non abbiamo mai mollato. Adesso comincia un altro campionato, il primo posto non regala alcuna certezza. Toccherà a noi sfruttare questo piccolo vantaggio”.

Basket Barcellona

Basket Barrcellona – foto Caracciolo

Lotta serratissima con la quotata Palestrina, alla fine Barcellona ha prevalso sui titoli di coda: “Palestrina ha perso qualche punto alla fine, Salerno ad esempio è un campo molto difficile e scivolare in terra campana non è uno scandalo, tutt’altro, fra l’altro come successo a noi. Adesso nella post season si vedrà un nuovo torneo, proveremo a sfruttare il fattore campo davanti ai nostri tifosi”.

Prima avversaria sarà la Virtus Civitanova. Come insegna la storia recente mai abbassare la tensione, specialmente nella bagarre promozione. “Il girone C viaggiava sul filo di un grande equilibrio e le possibilità di pescare una squadra piuttosto che un’altra erano molto numerose. Non ho studiato alcuna squadra, da lunedì siamo focalizzati su Civitanova Marche e sappiamo che ci toccherà una squadra che non molla mai e che non sarà appagato dall’approdo ai playoff. Sono un gruppo sbarazzino, con non molta statura ma molto mestiere ed atleti esperti come Amoroso. E’ il gruppo che dobbiamo temere, fanno della difesa e del ritmo le loro armi e se sono entrati ai playoff le qualità non gli mancano”.

Situazione di forma. La squadra sta dimostrando ottime qualità e in gara 1 dei quarti di finale l’obiettivo è partire col piede giusto. “Siamo mentalmente in un buon momento dopo aver coronato la nostra rincorsa e stiamo lentamente recuperando tutti gli infortuni che avevamo. Mattia Caroldi è tornato e Gay ritorna pienamente in gruppo. Domenica saremo al completo”.

Basket Barcellona

Il pubblico del PalAlberti – foto Caracciolo

Capitolo pubblico, gli appassionati possono recitare un ruolo da protagonista. Friso lo sa e l’ambiente che gravita attorno al Basket Barcellona deve cementarsi con una massiccia presenza sul parquet amico. Nel passato con l’allora A Dilettanti e la serie B a Barcellona il pubblico faceva la differenza. Successe lo scorso anno nella post season e spero che anche quest’anno il copione si possa ripetere. Abbiamo bisogno della spinta emotiva del nostro sesto uomo perchè ci attendiamo partite tiratissime e nessuno ci regalerà niente.

Rapporti di forza. Secondo il coach di Barcellona il tabellone D nasconde tante insidie ed anche tra gli addetti ai lavori c’è chi considera la squadra del Longano partire nelle retrovie rispetto ad altre compagini. L’obiettivo è far ricredere un po’ tutti.
“Evitata la temuta San Severo? Ho letto che per molti la naturale favorita sia Recanati con Cassino subito dietro mentre noi siamo più attardati. A noi questo piace perchè ci leva pressione, considerato che anche ad inizio anno erano in pochi che ci consideravano e partivamo dalla terza fascia potenziale. Adesso vedremo se riusciremo ad impensierire le altre contendenti”.

Commenta su Facebook

commenti