Argurio ritira a Palermo il premio come miglior dirigente. Ecco l’intervista

Christian Argurio premiato dall'UssiIl ds giallorosso Christian Argurio è a Milano per il rush finale di mercato

Ad ospitare la 56esima edizione dei “Premi dell’Anno” è stato il salone delle feste del Circolo Ufficiali di Palermo. Sul palco le eccellenze dello sport siciliano, che si sono distinte nel corso del 2015 nei rispettivi campi. A presentare la manifestazione Luca Tutone e Stefania Scordio. Durante la cerimonia di consegna anche gli interventi musicali di Marcello Mandreucci, Toni Piscopo, Sergio Munafò ed il cabaret di Gianni Nanfa.

La cerimonia è stata ospitata dal Circolo Ufficiali di Palermo

La cerimonia è stata ospitata dal Circolo Ufficiali di Palermo

“È la festa dello sport siciliano – ha sottolineato il presidente regionale dell’Ussi Roberto GueliSiamo contenti di avere portato sul palco del Circolo Ufficiali di Palermo i migliori rappresentanti. Questo è stato possibile solo grazie all’impegno dei colleghi iscritti all’Ussi che come sempre si mettono a disposizione della categoria e dell’intero movimento sportivo siciliano”.

Vincitori dell’edizione 2015 dei premi assegnati dai giornalisti sportivi, dedicati alla memoria di Candido Cannavò, sono stati Roberta Vinci, protagonista della finale tutta italiana con Flavia Pennetta agli Us Open dopo avere eliminato in semifinale Serena Williams; il portiere del Palermo Stefano Sorrentino, fra i migliori del suo ruolo per rendimento, leader e capitano dei rosanero di Iachini prima e di Ballardini poi; la squadra di calcio dell’Akragas che, dopo 21 anni, ad aprile si è guadagnata il diritto di ritornare a calcare i campi dei campionati professionistici con la promozione in Lega Pro; Samuele Burgo, canottiere campione del mondo under 23 (insieme ai compagni Tommaso Freschi, Luca Beccaro e Simone Giorgi) nel K4 1.000 metri, ai mondiali di velocità di Montemor-O-Velho, in Portogallo.

Le targhe consegnate dall'Ussi ai migliori sportivi

Le targhe consegnate dall’Ussi ai migliori sportivi

Oltre ai premi per le imprese sportive sono state assegnate le targhe per le altre eccellenze sportive siciliane.
Premio Nino Catalano (alla vecchia gloria)
Antonio Selvaggio (Atletica Leggera)
Lidia De Nicola (Tennis)

Premio Carmelo Di Bella (al tecnico)
Franco Ciani (Basket, Fortitudo Agrigento)
Piero Maccarone (Volley)

Premio Francesco Mannino (al giovane)
Pierpaolo Ficara (Ciclismo, correrà fra i professionisti con l’Amore e Vita
Marco De Costa e Andrea Di Franco (Beach Volley, bronzo U.19 CI)
Ala e Osama Zoghlami (Atletica Leggera, 4^ e 3^ Europei U.23 Tallin)
Andrea Fazio (Nuoto di fondo, record traversata dello Stretto)

Roberta Vinci e Stefano Sorrentino

Roberta Vinci e Stefano Sorrentino

Premio Manlio Graziano (al dirigente)
Giuseppe Di Grazia (Calcio, Presidente Strenght Fasano Catania)
Gino Vitrano (segretario generale Fed. Mondiale Arti Marziali)
Christian Argurio (direttore sportivo Messina calcio)

Premio Mario Giordano (al “pioniere”)
Nello Russo (Pallanuoto)

Premio Agostino Lo Cascio (all’arbitro)
Gianluca Cappello (Volley)

Premio speranza Mario Vannini
Castelbuono calcio
Scordia calcio
Misterbianco (Volley B1)
Santa Teresa (Volley B1)

Premio Luigi Prestinenza al giornalista
Sarah Castellana (Rai)
Ludovico Licciardello (La Sicilia)

Un time out della Waterpolo

A Palermo è stata premiata anche la Waterpolo Messina di pallanuoto

Premio Fair Play:
Biancavilla Calcio (Campionato Promozione)

Premio Speciale
Giusy Parolino (Lancio del Giavellotto)
Salvatore Occhipinti (Capitano Nazionale Palla Tamburello)
Alessia Sinatra (automobilismo)
Agnese Di Mauro (Medaglia d’oro Europei Bridge)
Country Time Club Palermo
Waterpolo Messina (Pallanuoto)

Premio Speciale “Caffè Caruso”
Luca Valdesi (pluricampione del mondo, capitano della nazionale FIJLKAM di karate)

Commenta su Facebook

commenti