Anche il Tar assolve Pippo Sidoti. La Gold & Gold Messina ritrova il tecnico

Pippo SidotiUn primo piano di Pippo Sidoti

Si respira aria di festa al PalaMili, la Gold & Gold Messina ritrova il suo condottiero. E’ giunta la notizia che tutta la Basket School aspettava con trepidazione: coach Pippo Sidoti è stato assolto. Anche la Quarta Sezione dal Tar di Catania, confermando la sentenza del Tribunale di Patti del 26 febbraio scorso, che lo aveva assolto perché “il fatto non sussiste”, ha accolto il ricorso presentato dai legali del tecnico pattese, cancellando il Daspo emesso il 2 luglio 2018.

Sidoti

La panchina della ZS Group Messina con coach Sidoti

Il provvedimento, emesso dalla Questura di Messina, gli vietava di accedere per il periodo di tre anni ai luoghi dove si svolgano manifestazioni sportive nelle quali siano impegnate le compagini del Basket Patti e di altri club professionistici e dilettantistici relativi ai campionati nazionali, ai tornei internazionali e agli incontri e tornei amichevoli o per beneficienza, nazionali ed esteri, nonché a tutti gli altri eventi di basket, comprese le amichevoli, disputate dalla Nazionale Italiana o da altre rappresentative estere sul territorio nazionale o su quello degli altri stati appartenenti all’Unione Europea.

Il Direttore Tecnico della Basket School Messina era stato accusato di rissa per i fatti accaduti alla fine del derby disputato il 4 aprile 2018 al PalaSerranò tra Basket Patti Basket Barcellona. La sentenza del Tar di Catania, emessa il 25 marzo ma resa pubblica soltanto ora, gli restituisce la libertà di tornare a dirigere la propria squadra nelle gare di campionato e di poter assistere a qualsiasi partita di basket. Sono stati per Pippo Sidoti due anni e mezzo di malessere, due anni e mezzo, in cui ha sempre manifestato la propria innocenza e invece ha ingoiato bocconi amari, ma sempre con grande dignità. Supportato dai suoi familiari, dagli amici veri e da una società, la Basket School Messina, che ha sempre creduto in lui ed è intervenuta con i suoi legali a sostegno di Pippo Sidoti in questa vicenda.

gruppo zenith messina

Bruno Donia e Massimo Zanghì del Basket School Messina

Le sentenze emesse dal Tribunale penale e da quello Amministrativo, restituiscono a Pippo Sidoti la serenità e la possibilità di praticare lo sport che ama particolarmente e restituisce al basket siciliano uno dei grandi protagonisti degli ultimi quarant’anni. La società del presidente Massimo Zanghì si è subito attivata inviando agli uffici della Fip Sicilia la richiesta di immediato sblocco della posizione di Pippo Sidoti per poter procedere al tesseramento dello stesso e permettergli di tornare a guidare la squadra in panchina già dalla prossima gara in programma venerdì 2 aprile al PalaMili con il Basket Castanea.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva