Anche Igor Protti protagonista della serie-documentario “Bomber di Quartiere”

Igor ProttiIgor Protti all'Armando Picchi di Livorno

Bomber di Quartiere è il racconto documentaristico della storia calcistica di otto ex bomber di squadre provinciali della Serie A, partiti dai campetti di quartiere e diventati idoli di intere tifoserie. Dopo “Francesco Flachi – Il ragazzo gioca bene” e “Riccardo Zampagna – L’Arte del Sacrificio”, il protagonista del terzo episodio è Igor Protti, in onda in anteprima con un breve estratto sui canali dello sponsor Simecom Gas e Luce e del calciatore.

Igor Protti

Igor Protti sulla Terrazza Mascagni a Livorno

Nato a Rimini, accolto “bimbo” a Livorno ha saputo dipingere calcio a qualsiasi latitudine. Ricordato come “Zar” di Bari e “Re” di Livorno, rappresenta l’ultimo romantico dell’epoca più nostalgica della nostra Serie A. “Igor Protti – L’Artista di Provincia” evidenzia quanto l’incredibile carriera del bomber sia stata indelebilmente legata alle piazze di provincia, con le quali ha scritto pagine di storia. A Messina, in B, tra il 1989 e il 1992, tre campionati molto positivi con 105 presenze complessive e ben 34 reti.

“Il nome davanti alla maglia è molto più importante di quello dietro” è la chiusura finale con la quale Igor ha voluto racchiudere tutto il suo amore per le maglie indossate in carriera. Prossimo appuntamento sui canali Simecom: giovedì 24 giugno con “Andrea Caracciolo – L’Airone Biancazzuro”, bandiera indimenticata di Brescia.

The following two tabs change content below.