Amatori, scatta la nuova avventura. Tesserati Piovani e Pezzotti

Si è svolta ieri sera, in un noto locale cittadino, la presentazione ufficiale dell’Amatori Rugby Messina. Ad intervenire sono stati il presidente Nello Arena, il direttore sportivo Salvatore Grasso, l’allenatore Daniel Antonio Insaurralde, il team manager Rosario Nunnari, il capitano Gian Maria Santilano, il presidente onorario e responsabile delle squadre giovanili Nino Buda, i dirigenti Ottavio Dejean e Giacomo D’Arrigo e tutti gli atleti. Nell’occasione sono stati annunciati gli ultimi due nuovi tesserati: i piloni Nicola Piovani e Giorgio Pezzotti, ambedue classe 1995 e provenienti dall’Under 18 del Calvisano (la squadra senior è Campione d’Italia). Pezzotti ha giocato pure nella Nazionale Under 18. Nel corso dell’incontro è stato tracciato un bilancio della preparazione atletica e si è parlato delle prospettive in vista dell’imminente inizio del campionato di Serie B, fissato per domenica prossima, con i biancorossi impegnati a Reggio Calabria nel derby dello Stretto.

Il presidente Nello Arena

Il presidente Nello Arena

“La squadra si presenta ben assortita – ha dichiarato il presidente Arena – con il gruppo storico, che è lo zoccolo duro, e i giovani acquisti, ragazzi che hanno, comunque, alle spalle già importanti esperienze in formazioni d’élite. E’ una squadra – ha concluso il presidente – che può fare molto, sebbene il nostro obiettivo principale attualmente sia quello di costruire per il futuro, attraverso l’apporto del tecnico Insaurralde, che proprio per questa finalità è stato scelto per il ruolo di head coach. Sarà un campionato duro per il nuovo calendario in due gironi, con squadre geograficamente vicine: tra esse alcune con progetti di crescita simili al nostro, come l’Amatori Catania o il Benevento e il Ragusa che è in rilancio”.

Sul tema della “rivoluzione” dell’Amatori ha proseguito anche Grasso:  “Abbiamo portato ragazzi che hanno voglia di crescere. Insaurralde aiuterà la squadra in questo progetto – ha proseguito il direttore sportivo – come allenatore si è affermato proprio lavorando con i giovani e così vogliamo che sia anche in questo importante momento di svolta nella nostra società”. “La nuova stagione è iniziata nel segno di un allenatore che ha stupito tutti – ha sottolineato capitan Santilanocon un metodo che sta già facendo vedere i primi frutti, sia tra noi della vecchia guardia che per i nuovi arrivati”. “Siamo un cantiere – ha poi ribadito il team manager Nunnariabbiamo bisogno di lavorare e i giovani ci daranno una mano. Al momento, certo, non ci sono obiettivi, ma non possiamo nascondere di voler puntare in alto”.

Il team manager Nunnari

Il team manager Nunnari

Prendendo la parola, coach Insaurralde ha fornito in modo esaustivo il quadro della situazione: “Sicuramente è una squadra ambiziosa – ha detto – ma per arrivare lontano dobbiamo lavorare ed essere umili. E’ un percorso molto difficile e comunque si può crescere, così come, peraltro, è già avvenuto nel periodo di preparazione. Quella di domenica prossima a Reggio sarà una partita dura, ma la squadra ha voglia di portare a casa il risultato. Il campionato, così come è stato impostato in questa stagione, non mi piace. Ci saranno pochi margini per sbagliare, ma affronteremo partita dopo partita”. Infine, è toccato al team manager Nunnari presentare, ad uno ad uno, i compagni di squadra. L’auspicio dell’Amatori è che, dopo lo stop di un anno, possa tornare in campo al più presto.

Commenta su Facebook

commenti