Amando esordisce al Pala Bucalo: con Castelvetrano obiettivo tre punti

Amando Volley Santa TeresaLa Villa Zuccaro Schultze Santa Teresa

Tutto pronto per l’esordio casalingo in serie B2 dell’Amando Volley che domenica (ore 18) riceve la visita del temibile Primeluci Geolive Castelvetrano reduce dalla vittoria contro il Castellana Grotte per 3-0.

Martina Escher (Amando Volley S. Teresa)

Martina Escher (Amando Volley S. Teresa)

Complesso non semplice da affrontare, le pugliesi possono annoverare tra le proprie file atlete di levatura e dalla maturata esperienza come la centrale Camilla Macedo e la posto 4 Maria Laura Patti, entrambe lo scorso anno in forza alla Sigel Marsala. La settimana di lavoro per le santateresine è stata intensa, con coach Luana Rizzo che ha avuto modo di provare al meglio la squadra che si è andata completando soltanto negli ultimi giorni prima dello start ufficiale del campionato. Una formazione che ha bisogno di essere rodata e di trovare la forma fisica migliore nei singoli, attraverso la crescita dei quali ed il miglioramento del concetto di squadra si potranno ottenere risultati importanti.

L’attesa per la prima al Pala Bucalo, nel centro jonico, è tanta sia per gli appassionati che hanno seguito la vittoria a Palermo dal vivo che per le giocatrici vecchie e nuove. Gli Eagles dal canto loro stanno preparando coreografie degne dell’evento. Si giocherà occasionalmente di domenica, su espressa richiesta della squadra ospite, anche se l’esperimento potrebbe essere ripetuto.

Alla vigilia esterna le sue riflessioni in sala stampa Martina Escher, attaccante di provata esperienza e di sicura affidabilità, non che top scorer contro Palermo. “Siamo coscienti di incontrare un avversario ostico con un buon roster ma al tempo stesso ci facciamo forti del fattore campo e vogliamo ben figurare davanti al nostro pubblico. L’attesa è finita – prosegue la giocatrice etnea – e personalmente conto le ore che ci separano dal fischio d’inizio tra le mura amiche con a fianco i nostri Eagles: è un onore giocare anche per loro e per questo siamo pronte a mettere il cuore in campo“.

Faccio parte di un gruppo coeso – conclude la Escher – con delle compagne di squadra meravigliose, sempre pronte ad aiutarci nei momenti difficili della gara. Siamo belle cariche dopo la vittoria di sabato scorso a Palermo, dove abbiamo ottenuto tre punti con la caparbietà che spero ci distingua quest’anno“.

Commenta su Facebook

commenti