Al Teatro Vittorio Emanuele il concerto Jazz del duo Bosso-Mazzarino

JazzIl duo Bosso-Mazzarino

Due grandi protagonisti del jazz italiano, il pianista Giovanni Mazzarino e il trombettista Fabrizio Bosso, si esibiranno giovedì 11 aprile al Teatro Vittorio Emanuele (ore 19,30) in un appuntamento da non perdere, a ingresso libero, promosso dal Conservatorio “Corelli” di Messina (quale momento conclusivo della masterclass tenuta da Bosso) in collaborazione con l’Ente Teatro peloritano, che lo offre ai propri abbonati.

Jazz

Giovanni Mazzarino (fonte jazzitalia.net)

Prosegue, in tal modo, la proficua collaborazione consolidatasi negli ultimi anni tra l’Ente Teatro di Messina e il “Corelli”, pronti a creare preziose sinergie in occasioni importanti come questa di giovedì prossimo che, ne siamo sicuri, richiamerà non soltanto gli appassionati di jazz della città dello Stretto. “Per suonare il Jazz devi viverlo”: così diceva Charlie Parker. Questa affermazione ben descrive lo spirito del concerto di Giovanni Mazzarino e Fabrizio Bosso; una piena condivisione di una certa idea di jazz, quella che non riguarda soltanto le note, ma soprattutto il modo di suonarle: con sensibilità, passione e autenticità. Mazzarino, pianista e compositore dal tocco elegante e ispirato, attento alla melodia, al suono e alla cura del dettaglio e Bosso, artista straordinario, brillante e versatile, che pone una raffinata tecnica trombettistica al servizio di un’invenzione musicale sempre fresca e accattivante, scelgono per questo progetto di dialogare attraverso un set list di loro composizioni originali e di qualche standard particolarmente amato.

Jazz

Fabrizio Bosso (foto Roberto Cifarelli, fonte robertobosso.eu)

Attingono così a nuova linfa venticinque anni di amicizia e di musica concepita, suonata, vissuta insieme in tanti anni di collaborazione per riprendere, con l’alto tasso di creatività che la formula del duo garantisce, il filo di un discorso musicale che non si è mai interrotto.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti