Akademia Sant’Anna, Gagliardi: “La squadra è cresciuta in questo secondo anno”

Akademia Sant'AnnaIl gruppo dell'Akademia Sant'Anna al gran completo

Il rompete le righe è prossimo. Dopo l’uscita di scena dai play off promozione la Sicom Akademia Sant’Anna si saluterà in questi giorni al termine di una lunga stagione. Anche per il tecnico Nino Gagliardi è stato un anno intenso che proseguirà con gli impegni con la Nazionale per il Mondiale giovanile in programma in Messico a settembre.

Coach Gagliardi

Gagliardi vanta un’esperienza con la Nazionale Under 18

Ma questo è il momento del bilancio della stagione che per Gagliardi è «estremamente positivo. Anche nelle due sconfitte di semifinale abbiamo dimostrato in molti momenti che potevamo giocarcela. È stata un’opportunità di crescita e, pensando da dove siamo partiti, non possiamo che essere soddisfatti per la crescita di squadra, società e dei singoli considerato che non avevamo tante ragazze che avevano giocato questo tipo di partite. Anche contro la Fiamma Torrese ci sono state partite intense. I play off restano un ricordo importante della stagione, perché ci siamo arrivati meritatamente».

I rimpianti, ormai, sono stati conservati in valigia. «Un po’ sì. Certo, grida ancora vendetta il primo set di gara due quando eravamo avanti 22-17 e non siamo riusciti a fare un cambio palla. Magari, vincendo quel parziale, gli avremmo messo un po’ più di pressione. Ma Cerignola ha dimostrato di essere più forte ed è giusto che sia andata avanti. Però non mi piace vivere di rimpianti, preferisco parlare di esperienze e questa, ripeto, è stata una opportunità di crescita che passa non solo dalle vittorie ma anche dalle sconfitte».

Akademia Sant'Anna

Coach Nino Gagliardi dirige un allenamento al PalaJuvara

Senza dimenticale che Akademia è al primo anno di B1. «Assolutamente, non bisogna dimenticarlo. Questa, inoltre, è una società che ha due anni vita e dal punto di vista organizzativo e gestionale oggi facciamo bene. Dobbiamo continuare a crescere, ma i risultati sono egregi, nonostante tutti i problemi legati all’emergenza Covid che abbiamo dovuto affrontare lo scorso anno e questa stagione». Alle ragazze, invece, cosa dirai? «Farò i complimenti a tutte per il campionato disputato. Su alcuni aspetti hanno fatto tanti sforzi e sacrifici e siamo stati ben sopra la media. Poi, nell’analisi tecnica di ogni singolo giocatore, ci sono valutazioni diverse ma obiettivamente c’è stata una crescita complessiva importante»

L’unico rammarico è stato l’assenza del pubblico. «Purtroppo, ma non è dipeso da noi. Anche se in alcuni momenti abbiamo sentito la vicinanza della gente, per esempio quando ci chiedevano di venire alle partite e non potevamo farli entrare…». Il futuro è già oggi, ma è prematuro parlare di un nuovo progetto tecnico con Gagliardi? «Akademia ha dimostrato di essere una società solida, ambiziosa. Il mio futuro immediato sarà quello della Nazionale ma con il presidente Fabrizio Costantino e con il direttore sportivo Peppe Venuto abbiamo già fatto una prima chiacchierata».

The following two tabs change content below.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva