Adrano cerca il riscatto col Basket School. Bonanno: “Attesi da un test importante”

AdranoAdrano Basket

Terz’ultima fatica per Adrano prima della pausa natalizia. Alla “Tensostruttura”, domenica alle 18, match da brividi con il Basket School Messina quintetto peloritano tra i più attrezzati per il salto di categoria. Adrano dopo le sconfitte con Ragusa e Cus, è chiamato ad un pronto riscatto per tornare a muovere la classifica dopo due turni di vacche magre. Per farlo servirà una prestazione perfetta sotto l’aspetto fisico e mentale, Adrano deve tornare a fare quello che sa fare e che ha dimostrato di saper fare nelle prime otto giornate della regular season: giocare da squadra in entrambe le fasi. Il calo di prestazioni con Ragusa e Cus, al di là delle sconfitte, è stato soprattutto fisico, normale e fisiologico per una squadra che è andata a 1000 all’ora per due mesi. Coach Bonanno in settimana ha lavorato tanto sotto questo aspetto, perché se la gambe non girano è difficile trovare la prestazione perfetta. Insomma se il serbatoio ha registrato la spia rossa, in settimana il coach adranita ha pensato a riempirlo per questi ultimi tre impegni prima di staccare la spina per le festivita natalizie e prepararsi al meglio per il giro di boa che scatterà il 6 gennaio, alla Tensostruttura, con Giarre.

Time out

Time out Adrano Basket

Basket School, travolto da vicissitudini extra cestistiche che hanno riguardato coach Sidoti, evoca brutti ricordi per gli adraniti. Con i peloritani, nella stagione 2015-16, Adrano perse il salto di categoria in gara 3 al termine di una serie che lasciò non pochi strascichi polemici. Basket School, che in classifica ha gli stessi punti, in trasferta è quintetto insidiosissimo avendo ottenuto 3 vittorie e 2 sconfitte su 5 incontri disputati lontano dal PalaMili. 371 i punti realizzati, 372 quelli subiti. Miglior marcatore l’irlandese Black con 170 punti. Adrano, però, vuole tornare a far valere la legge spietata della Tensostruttura dopo aver perso l’ultimo match casalingo con Ragusa: “È stata una settimana dove abbiamo cercato di ritrovare noi stessi sia fisicamente che mentalmente – dice coach Giorgio Bonanno- lavorando molto sotto l’aspetto mentale, la voglia di lottare, come sempre, non manca mai nel Dna di questi ragazzi. I momenti di calo ci stanno dopo picchi molto elevati sopratutto per squadre giovani come la nostra. Non abbiamo fatto drammi per le sconfitte, sappiamo che dobbiamo lavorare e migliorarci costantemente. A noi non regala niente nessuno, anzi abbiamo visto come dobbiamo fare sempre anche più del nostro. Per domenica sono fiducioso, la reazione della squadra ci sarà”. Palla a due di Adrano Basket School alle 18. Arbitri: Luca Paternicò di Piazza Armerina e Calogero Cappello di Porto Empedocle. Udc: Gregorio Rabuazzo, Dario Luppino e Roberto Quartarone.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti