Addio a Gianluca Vialli. Un minuto di raccoglimento prima delle gare nel weekend

Gianluca Vialli celebra l'estate scorsa la vittoria dell'Europeo

Il mondo del calcio piange la scomparsa di Gianluca Vialli. L’ex campione di Cremonese, Sampdoria, Juventus e Chelsea, dirigente della Nazionale azzurra, aveva 58 anni. Gianluca Vialli è stato grande attaccante, apprezzato allenatore e grandissimo uomo che ha affrontato con dignità e forza la malattia, una lunga battaglia contro il tumore al pancreas che lo affliggeva da cinque anni. Vialli da calciatore ha disputato venti stagioni da professionista, tra serie A, serie B, serie C (con la maglia della Cremonese), Premier e coppe europee. Per lui 673 partite e 259 gol realizzati. Con l’Italia è stato medaglia di bronzo a Italia ’90, argento e bronzo agli Europei Under 21 del 1984 e del 1986. Con la maglia azzurra ha giocato 59 partite, segnando 16 reti. Da capo delegazione azzurra ha vinto Euro 2020.

Gianluca Vialli

Anche Gianluca Vialli si è spento per un male incurabile

La scomparsa di Vialli, che arriva pochi giorni dopo quella di Sinisa Mihajlovic, lascia un vuoto incolmabile in tutta la famiglia del calcio italiano. “Sono profondamente addolorato – dichiara il presidente della Figc Gabriele Gravinaho sperato fino all’ultimo che riuscisse a compiere un altro miracolo, eppure mi conforta la certezza che quello che ha fatto per il calcio italiano e la maglia azzurra non sarà mai dimenticato. Senza giri di parole: Gianluca era una splendida persona e lascia un vuoto incolmabile, in Nazionale e in tutti coloro che ne hanno apprezzato le straordinarie qualità umane”. Tre settimane fa Vialli aveva annunciato la necessità di sospendere temporaneamente i suoi impegni con la Nazionale per “utilizzare tutte le energie psico-fisiche per aiutare il mio corpo a superare questa fase della malattia”.

Gianluca Vialli

Gianluca Vialli ha conquistato uno storico scudetto con la Sampdoria

“Il presidente facente funzione Marcel Vulpis, tutta la Lega Pro e i suoi club si stringono intorno alla famiglia di Vialli ed esprimono le più sentite condoglianze per la scomparsa di Gianluca” si legge nella nota diramata dalla serie C. Anche il presidente Giancarlo Abete, il Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti e l’intero mondo dilettantistico partecipano con profonda commozione al lutto per la scomparsa di Gianluca Vialli, simbolo autentico e vincente del calcio. “Vialli ha rappresentato e continuerà a rappresentare un riferimento professionale e morale per lo sport e il mondo del calcio” ha dichiarato Abete.

Autori

+ posts
The following two tabs change content below.