Acr, il tempo stringe. Dopo l’incontro col sindaco verrà chiarito il futuro

Pietro SciottoIl presidente dell'Acr Messina Pietro Sciotto

A quattro mesi dalla sospensione del torneo di serie D, in casa Acr Messina tutto tace. Ancora una volta, il tempo utile a programmare con profitto una nuova stagione è stato dilapidato e la società della famiglia Sciotto, se davvero deciderà di presentarsi ai nastri di partenza, sarà attesa da una corsa contro il tempo.

Cateno De Luca

Il sindaco di Messina Cateno De Luca

Vero è che l’inizio del campionato inevitabilmente slitterà rispetto al passato, ma l’impressione è che si sia già perso molto tempo utile e la scadenza relativa all’iscrizione al prossimo torneo dista ormai meno di venti giorni. Un lasso di tempo in cui dovrà essere allestito un organico e programmato un ritiro.

Nella settimana che sancirà dopo due mesi il ritorno in città del sindaco Cateno De Luca, trasferitosi nella sua Fiumedinisi dopo la “full immersion” in tempi di Covid, è previsto anche l’incontro tra il primo cittadino e il presidente Pietro Sciotto, che in quella sede dovrebbe finalmente fare chiarezza sul futuro, dopo una serie di ultimatum scaduti senza reali sviluppi.

Curva Sud

Un bel colpo d’occhio offerto dalla Curva Sud (foto Alessandro Denaro)

Secondo indiscrezioni, proseguirebbero sotto traccia i contatti con alcuni soggetti potenzialmente interessati ad affiancare l’attuale proprietà, ma sui loro profili si susseguono soltanto mere speculazioni. Restano in attesa di sviluppi anche il tecnico Andrea Pensabene, il responsabile dell’area tecnica Pasquale Leonardo, il team manager Roberto Buttò e gli otto calciatori vincolati all’Acr anche per la prossima stagione.

Tra questi, l’attaccante Pietro Arcidiacono, vincolato da un accordo pluriennale, che potrebbe vacillare di fronte alle offerte di mercato. Aveva siglato un biennale con l’allora ds Antonio Obbedio anche il centrocampista Alessio Cristiani. Tutti sulla carta “liberi” gli altri pezzi pregiati della rosa, dall’attaccante Antonio Crucitti al difensore Francesco Bruno.

Pietro Arcidiacono

Pietro Arcidiacono è tra i pochi elementi ancora sotto contratto (foto Isolino)

Sono vincolati all’Acr fino al compimento dei 25 anni di età il centrocampista over Fabio Bossa e i tre difensori under, classe 2001, Francesco Barbera, Manuel Rosario Puglisi, arrivato a titolo definitivo dal Catania, e Domenico Romeo, ex Città di Messina.

Rientreranno infine dai prestiti gli attaccanti Biagio Carini, ’99 che era stato girato alla Pro Falcone, e Santi Mancuso, 2001 reduce da un’esperienza con i calabresi dello Scalea. Torneranno alle società di appartenenza per fine prestito i portieri Michele Avella (Casertana) e Alessio Pozzi (Carpi), il difensore Vincenzo De Meio (Parma) e l’attaccante Eugenio Licciardello (Cosenza).

The following two tabs change content below.
Francesco Straface

Francesco Straface

Ideatore di MessinaSportiva nel 2005, per tredici anni - dal 2002 al 2014 - ha lavorato nelle emittenti private TeleVip e Tremedia. Vanta alcune esperienze nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria"). Dal 2016 è tutor presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva