ACR, caso fidejussione: inibiti per sei mesi Stracuzzi, Oliveri e Grosso

Stracuzzi e OliveriNatale Stracuzzi e Piero Oliveri

Nuova sentenza sul caso, infinito, della fidejussione del Messina per il campionato di Lega Pro 2016-17. Il Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare ha inibito per sei mesi Natale Stracuzzi, Pietro Oliveri e Antonio Mario Grosso, il primo quale presidente del consiglio di amministrazione e legale rappresentante pro-tempore dell’ACR, il secondo ed il terzo quali vice-presidenti vicari del consiglio di amministrazione e legali rappresentanti pro-tempore della medesima. Il deferimento da parte della Procura Federale era arrivato “per aver depositato, entro il 31 gennaio 2017, una garanzia dell’importo di € 350.000,00 in sostituzione di quella non più efficace prestata dalla Gable Insurance AG depositata in sede di rilascio della Licenza Nazionale 2016/2017, anch’essa priva di efficacia nei confronti del beneficiario per mancato versamento del premio assicurativo”.

Oliveri e Stracuzzi

L’allora vice-presidente Piero Oliveri e il massimo dirigente Natale Stracuzzi

La seconda polizza era stata rilasciata dalla Argo Group SE “che, pur confermandone l’emissione, ne evidenziava la sopravvenuta inefficacia per mancato pagamento del premio (come espressamente previsto dall’art. 3 della polizza fideiussoria), circostanza dedotta dalla segnalazione in tal senso fatta in data 21.2.2017 da European Brokers Srl alla Lega Pro e da questa trasmessa alla Co.Vi.So.C”. “Nel merito – si legge nel dispositivo – la Corte riteneva provato l’illecito, sia perché effettivamente riscontrata la conseguita inefficacia della polizza per mancato versamento del premio, sia in difetto della prova, di cui a norma dell’art. 2697 cod. civ. era onerata la Società in ordine all’avvenuto adempimento o alla non imputabilità dell’inadempimento”. Nessuno dei deferiti si è presentato alla riunione dello scorso 26 ottobre. Una sentenza che sa di beffa per la Vibonese che, nonostante la lunga battaglia legale, non è riuscita ad ottenere la riammissione tra i professionisti.

Commenta su Facebook

commenti