Il 22° “Trofeo Vito Lepore” è della Sidigas Avellino. Una buona Upea Orlandina cede alla distanza

A soli tre giorni di distanza dalla conquista del Trofeo Sant’Ambrogio matura la seconda sconfitta nel precampionato dell’Upea Orlandina contro un altro avversario di massima serie. La formazione paladina cede comunque a testa alta ai padroni di casa della Sidigas Avellino nel 22° “Trofeo Vito Lepore” col punteggio di 83-69. Privi di Matteo Soragna, rimasto in Sicilia per recuperare la condizione, il capitano rientrerà in gruppo lunedì 29 settembre, e con Dominique Archie acciaccato per un fastidio alla schiena, l’Orlandina, nella serata della presentazione ai suoi tifosi da parte della quotata Avellino, tiene testa per larghi tratti a un avversario che non si nasconde e punta dritto ai playoff.

La palla a due del Trofeo Vito Lepore

La palla a due del Trofeo Vito Lepore

Inizia la gara col classico quintetto tutto USA (Flynn-Freeman-Burgess-Archie e Hunt) per la truppa del presidente Sindoni, proprio il pivottone corregge al volo il lay-up di Flynn e i primi due punti sono per l’Upea Capo d’Orlando. Hanga in lunetta pareggia. Dario Hunt è assoluto dominatore del pitturato in attacco e in difesa e dopo 3’ con già 6 punti e 2 rimbalzi del lungo statunitense Capo è avanti 2-8. Tripla di Trasolini, ma Hunt va ancora a segno, adesso dalla media, Archie fa 2/2 in lunetta e al 5’ i paladini vanno sul 5-12. Reagisce dopo il time out di coach Vitucci la Scandone e con Harper e Gaines realizza un parziale di 11-4, che gli consente di terminare il primo tempo in vantaggio di due punti (16-14).
Triple in sequenza di Dominique Archie e Gianluca Basile in apertura di secondo quarto, per i padroni di casa, sempre dai 6.75, realizza due volte Cortese. Con il jump dalla media di Nicevic il risultato al quattordicesimo è in parità (22-22). And 1 di Flynn e schiacciata di Hunt, ma Cortese mette la terza bomba di fila per la nuova parità (27-27 al 16esimo). Freeman dalla media e Flynn penetrando fino al ferro danno nuovamente il vantaggio ai siciliani, ma Gaines nell’angolo dalla lunga distanza e un canestro e fallo di Trasolini ribaltano il parziale. Sul 37-31 a 1’20’’ dalla pausa lunga, coach Giulio Griccioli chiama i suoi a raccolta in un time out. Harper va ancora a segno, Nicevic approfitta di un pasticcio a rimbalzo difensivo dei padroni di casa e deposita nella retina. Si va all’intervallo lungo sul 39-33.
Al rientro sul parquet per la Sidigas a segno Anosike da sotto, per l’Orlandina Dominique Archie dall’arco su assist di Flynn. Freeman trova Flynn sul taglio sotto il ferro e il play realizza in lay-up rovesciato, poi Austin realizza dall’arco, ma Gaines e Hanga sono in serata di grazia dal perimetro (50-40 al 24esimo). Coach Griccioli richiama in panca Hunt perché reo di aver commesso già 4 falli e sul 57-45 chiede alla terna il minuto di sospensione. Seguono diverse belle azioni difensive di biancazzurri con Nicevic, Basile e Bianconi, ma il ferro sputa fuori le conclusioni dei paladini. Per quattro minuti non si muove il tabellino nella colonna punti. Il terzo periodo di gioco si chiude sul 59-47 per i padroni di casa.

Appoggio a canestro di Nicevic

Appoggio a canestro di Nicevic

Freeman si butta dentro, trova il fallo e realizza i due liberi, Cavaliero risponde dall’arco. 2/2 di Pecile in lunetta, “tiro ignorante” di Basile e a 8’ dalla fine è 64-54. Quattro punti di Nicevic consecutivi, un paio di sussulti di Flynn e Freeman e Capo d’Orlando non permette ad Avellino di allargare il divario di punti nel finale (81-69 a 3’ dalla fine). Finisce 83-69 per Avellino che ha toccato anche i diciotto punti di vantaggio ma conforta la reazione degli ospiti.
Questa l’analisi dopo il suono della sirena del tecnico orlandino Giulio Griccioli: “Si è trattato di un test impegnativo affrontato comunque nel migliore dei modi, abbiamo anche costruito tanto e bene in attacco, ma sfortunatamente abbiamo sciupato le occasioni migliori. Sono fiducioso perché se Basile, per fare un esempio molto calzante, prende tiri come stasera, li mette certamente. Recuperiamo le forze per affrontare Sassari tra due giorni a Cagliari, queste gara sono in ogni caso molto utili per preparare la stagione”.

Sidigas Avellino – Upea Capo d’Orlando 83-69
Parziali: 16-14; 39-33; 59-47
Sidigas Avellino: Anosike 9, Gaines 11, Cadougan 2, Gioia, Hanga 7, Banks, Cavaliero 5, Cortese 14, Morgillo, Trasolini 12, Harper 21, Lechthaler 2. All. Vitucci
Upea Capo d’Orlando: Archie 8, Freeman 14, Hunt 14, Basile 6, Flynn 12, Marisi ne, Nicevic 12, Pecile 2, Karavdic ne, Burgess 1, Bianconi . All. Griccioli.

Affondata a due mani di Dario Hunt

Affondata a due mani di Dario Hunt

Commenta su Facebook

commenti