Zannella Cefalù impegnata a Pozzuoli nel secondo impegno della Poule Promozione

Zannella Cefalù

Miglior inizio non poteva esserci per i biancazzurri normanni di Cefalù nel concentramento interregionale che assegnerà una promozione diretta e un lasciapassare per gli spareggi utili all’accesso alla serie cadetta: l’incredibile pubblico cefaludese, una volta di più dimostratosi vero “sesto uomo” in campo e degno di palcoscenici sicuramente superiori, ha potuto assistere ad una prova di forza oltre ogni ragionevole aspettativa da parte della Zannella Basket, che ha stordito La Meta Basket Teramo 2015, campione d’Abruzzo, con una prestazione di feroce intensità il cui climax si è consolidato nel punteggio finale, un 83 a 46 di rado comparso sui tabelloni di un qualsivoglia match di play-off.
Le giocate del funambolico folletto a stelle e strisce Cooper (autore di una poderosa schiacciata che ha mandato in visibilio i supporters biancazzurri), le movenze feline di Sims nel pitturato, la precisione balistica di Sodero, l’ubiquità di Mollura in difesa, e una prestazione di squadra in cui ogni singolo giocatore chiamato in causa ha svolto un lavoro egregio sono la migliore delle cartoline da conservare per questo esordio nei play-off.
Ma gli uomini di coach Priulla sanno bene che ancora la strada verso la promozione è lunga e piena di ostacoli, a partire da sabato alle 19:00 quando la Zannella sfiderà la GMA Virtus Basket Pozzuoli in terra flegrea, sul parquet del Pala Errico, nella prima delle tre trasferte previste dal girone-promozione.
I campani sono squadra solida, completa, con individualità di spicco quali l’ala americana Lewis, il cecchino serbo Pekic, il lungo italo-bosniaco scuola Juve Caserta Loncarevic e una serie di giocatori esperti delle minors campane quali Aprea, Orsini, Errico e Orefice.

Tifosi Cefalù

Tifosi Cefalù

“Dopo una partita giocata con questa intensità le impressioni non possono che essere molto positive. Abbiamo giocato 40 minuti con grande attitudine difensiva sfruttando il nostro talento offensivo. Abbiamo dimostrato che siamo una squadra tosta, aiutandoci per tutti i quattro tempi di gioco. Il morale è altissimo e per questo non vediamo l’ora di essere in campo Sabato a Pozzuoli per cavalcare l’onda, anche se siamo consapevoli che non sarà una passeggiata” – queste le parole del totem della Zannella Basket Cefalù Riccardo Malagoli, con un pensiero come sempre rivolto al sempre caldissimo pubblico cefaludese: “Una grossa mano ci viene data ogni domenica dal nostro pubblico, dalla gente di Cefalù e dalla Brigata che ci sta accompagnando in questo sogno che tutti noi stiamo cercando di far diventare realtà a Giugno. Siamo all’inizio ma la strada è quella giusta. Non un passo indietro”.
Appuntamento quindi sabato nell’impianto puteolano, dove, nonostante le distanze proibitive, i ragazzi cefaludesi saranno seguiti come sempre da un gruppetto di sostenitori cefaludesi, a riprova di una passione che conosce pochi eguali tra le realtà cestistiche italiane.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com