Vittoria-salvezza per l’Or.Sa. Barcellona. In quattro per due posti nei playoff

Inizia il match

Ad una giornata dalla fine della stagione regolare sono arrivati i primi verdetti nel girone Occidentale della serie D Regionale. Infatti l’Or.Sa. Barcellona ottiene la matematica permanenza, dopo la vittoria sulla Cestistica Torrenovese, mentre il discorso salvezza ormai è ristretto a Marsala e Virtus Trapani, entrambe sconfitte rispettivamente da Agatirno e Gruppo Zenith Messina. Se i primi due posti sono da tempo ipotecati (solo l’ultima giornata ci dirà chi avrà chiuso in vetta al campionato fra Basket School e Balestrate), la lotta è apertissima invece per la conquista dei playoff: in lizza Torrenovese, Agatirno, Eagles e Amatori Messina, con le prime due favorite.

l'Or.Sa. Barcellona

l’Or.Sa. Barcellona

Nell’ultimo week end di febbraio l’Or.Sa. Barcellona è tornata al successo battendo fra le mura amiche l’Aquila Torrenovese (63-59), al termine di una gara equilibrata (32-31 al 20’). Nel terzo periodo il quintetto di coach Varotta conquista un vantaggio di sette lunghezze che gestirà fino alla fine della gara. Buona prova di squadra per i barcellonesi, bene Bianchi 11 punti e Gugliotta 14. Alla squadra di Fiasconaro non bastano i 24 punti di Urso e i 21 di Albana. La sconfitta non pregiudica nulla in chiave playoff, decisivo il match con l’Amatori di domenica prossima.

Buono in marcatura (Foto Vincenzo Nicita Mauro)

Buono in marcatura (Foto Vincenzo Nicita Mauro)

Il Gruppo Zenith Messina mantiene il primato dopo la vittoria in rimonta conquistata sul parquet della Virtus Trapani. Trenta minuti giocati sotto tono dai peloritani, permettono al team di coach Genovese di acquisire un vantaggio di otto punti. Le iniziative di Campo mettono in ambasce gli scolari che alla mezzora sono sotto di sei lunghezze. Nell’ultimo quarto la metamorfosi di Presti e compagni, capaci di mettere a segno quasi gli stessi punti realizzati nei primi tre parziali e chiudere sul +16 (52-68). Punizione severa per la Virtus che manda a segno oltre i dieci Campo e Francesco Genovese (15 a testa). Per Messina ottima prova di Soldatesca (21), bene anche Carnazza (14), Buono (12) e Catanoso (10).

Levan Babilodze

Levan Babilodze

Netto successo e passo decisivo verso la post season per la Nuova Agatirno. Senza patemi i giovani orlandini superano la Nuova Pallacanestro Marsala per 86-58. Gara a senso unico, già al 20’ padroni di casa avanti di 25 punti (46-21). I ragazzi di coach Grillo nulla possono contro il maggior tasso tecnico di giocatori del livello di Ihring (8), Babilodze (18), Micciulla (16 punti e 32 di valutazione) e Giorgio Galipò (15). Maggio (14) Marino (11) e Frisella (10) i migliori realizzatori fra i lilibetani che rischiano grosso nell’ultima giornata in casa della Virtus Trapani.

Amatori Basket

Maggio affrontato da Presti

Vittoria facile per l’Amatori Birrificio Messina. Contro l’ormai retrocesso CUS Palermo i nero arancio mettono in carniere altri due punti e sperano ancora di centrare un posto nella griglia dei playoff. Finisce 77-64 una gara dominata fin dalle prime battute (46-26 all’intervallo lungo). Il team di Mario Maggio manda ben quattro giocatori in doppia cifra: Calarese (15), Davide Maggio (14), Pace (13) e Restuccia (12). Il solito Bonanno (32) tenta di tenere in lina di galleggiamento i cussini, fra i quali si mette in evidenza anche Mineo (12).

 

Una penetrazione di Tagliareni

Una penetrazione di Tagliareni

Affermazione netta anche per Balestrate, al PalaTreSanti gli alcamesi tornano al successo battendo per 88-71 l’Eagels Palermo. Priva di Andrè la compagine allenata da coach Ferrara parte forte e raggiunge un vantaggio di venti lunghezze, facilmente gestibili fino al termine. Ottima la prova di Tagliareni (18), bene anche Ventimiglia (16) e Valenti (14). La giovane formazione di coach Ortenzi ha provato ad opporsi alla vice capolista, senza grandi risultati. Con un un finale di campionato disastroso, le giovani aquile hanno complomesso una stagione che li ha visti sempre a ridosso della coppia di testa e adesso rischiano di non farcela a qualificarsi alla post season: decisiva la sfida con l’Agatirno che in chiusura di mercato ha rinforzato il roster con l’ingaggio dell’italo-dominicano Bryant Inoa Piantini, prelevato dal Basket Acireale.

Commenta su Facebook

commenti