Vittoria della Rescifina nel derby. Successo meritato e secondo posto in classifica

RescifinaFormazione Rescifina Messina

Quarto successo stagionale in cinque gare disputate per la Polisportiva Rescifina Messina che, in una sfida sentita come il derby contro il Cus Unime, si è imposta col punteggio di 58-62 su un campo sempre difficile. Gialloblu al primo ko in campionato ma grandi meriti vanno proprio alle ospiti di coach Tonino Interdonato che hanno ben giocato e si stanno confermando essere come qualcosa in più di una semplice sorpresa d’inizio stagione. Verdi blu sempre avanti nel punteggio con una prestazione condita da un ottimo livello di gioco, buoni i margini ottenuti specie nei primi tre quarti con l’alternanza di conclusioni da fuori all’ottimo gioco interno mostrato al PalaNebiolo e il bel gioco offerto ne è la diretta riprova. 19-14 il gap esterno acquisito alla prima sirena, le ospiti tengono saldamente in mano le redini dell’incontro ed allungano ulteriormente all’intervallo lungo, portandosi avanti sul 29-38 frutto di una difesa presente in ogni momento e un attacco con idee chiare. Ottimi i numeri del trio Vento-Spadaro-Marchese (39 punti complessivi) ma tutto il roster impiegato ha mostrato un atteggiamento positivo.

Rescifina

Selfie successo Rescifina

Spartito identico anche per tutto il terzo periodo, concluso con un +9 in favore della Rescifina (42-51) ma il vantaggio della Rescifina ha anche toccato i quattordici punti segno della prova qualitativa realizzata a cavallo dei due tempi centrali, merito anche del gran lavoro dentro l’area della giovane Raffaella Melita, della sempre lucida regia dell’esperta Borgia. Unico aspetto da rivedere è il classico braccino corto che ha avvolto la squadra nel finale con le cussine che, pur senza strafare, erano riuscite a portarsi sul meno due dopo un inseguimento durato ben quattro quarti. L’incontro si chiudeva con  Raffaele che centrava  i due tiri liberi finali.

“Siamo partite da subito con la giusta concentrazione e tutte volevamo fare bene. Alla fine non siamo riuscite a mantenere il vantaggio accumulato nei altri quarti ma la stanchezza si è fatta sentire e in qualche azione potevamo essere più lucide l’importante era portare a casa i 2 punti”. Questa la dichiarazione di Martina Cosenza a cui fa eco l’altra ex della partita Raffaella Melita: “Sono felice per la vittoria e penso che abbiamo ancora margini di miglioramento, sul finire abbiamo sofferto per non aver mantenuto il vantaggio fatti ma l’importante era vincere”. Successo quindi meritato che rappresenta il miglior viatico per la sfida di sabato prossimo del PalaTracuzzi contro la capolista Rainbow Catania. Gara difficile per la forza del team etneo ma che la Rescifina affronterà con la serenità di chi non ha nulla da perdere.

Cus Unime – Rescifina Messina 58-62
Parziali: 14-19, 29-38, 42-51.
Cus Unime: Boncompagni 5, Scordino 8, Natale 7, Scardino 2, Torre, Certomà 17, Polizzi 3, Mazzullo, Grillo 6, Pellicanò, Ingrassia 8, Cascio 2. All. Zanghì.
Pol. Rescifina: Marchese 11, Borgia 7, Davì, Melita Re., Giordano, Melita Ra. 6, Cosenza 8, Turiano, Raffaele 3, Pino, Spadaro 11, Vento 16. All. Interdonato.
Arbitri: Miragliotta e Micalizzi.

Commenta su Facebook

commenti