Vittoria a Bardet. Caduta per Nibali: nessuna conseguenza grave

tour de FranceBardet vince la tappa al Tour

Una caduta a 10 Km dal traguardo della 19esima tappa del Tour de France sarebbe potuta costare cara a Vincenzo Nibali. Il ciclista messinese è scivolato in un tratto di discesa, affrontando una curva verso destra. “Ho visto cadere Froome davanti a me e la mia prima reazione è stata quella di frenare. L’asfalto bagnato mi ha tolto aderenza e sono scivolato. Una bella botta, ma nulla di rotto. Sono cose che capitano”, ha detto lo “Squalo dello Stretto” a conclusione della tappa.

Vincenzo Nibali

Vincenzo Nibali in azione al Tour de France

La Cronaca La frazione è stata animata da una fuga di una ventina di corridori. Le salite disseminate lungo il percorso hanno fatto selezione e alla fine dei fuggitivi soltanto Rui Costa ha cercato di resistere al ritorno veemente del gruppo. Il portoghese è stato raggiunto a 10 km dal traguardo da Roman Bardet, fuoriuscito dal plotoncino dei big in un tratto di discesa resa insidiosa dall’asfalto bagnato. Due chilometri dopo Rui Costa deve alzare bandiera bianca. In testa resta solo Bardet. Intanto nel gruppo dei migliori si registra la caduta di Chris Froome e di Nibali. La maglia gialla scivola in un tratto di discesa, mentre sta per affrontare una curva verso destra. L’impatto con l’asfalto è pesante, ma il britannico si rialza subito. La bici è fuori uso. L’ammiraglia SKY è distante. Momenti di panico per il leader della Generale. Pochi secondi dopo la caduta in soccorso di Froome arriva Gerain Thomas. Cambio di bici tra i due compagni di squadra. Froome riprende la marcia, con la maglia gialla a brandelli ed escoriazioni sulla parte destra del corpo. Pochi chilometri e il capo classifica rientra sul gruppo dei big, rimasto forte di una decina di unità. Avanti c’è sempre Bardet, ormai proiettato verso la vittoria di tappa. Vince a braccia alzate, scavalcando molte posizioni in classifica: Bardet adesso è secondo a 4’11” da Froome.

Aru

Aru in azione al Tour

Il gruppo dei migliori – comprendente anche Fabio Aru – arriva al traguardo con un ritardo di una ventina di secondi. Se escludiamo la prima posizione di Froome, la classifica generale ha subito un altro scossone: dietro Bardet sale Nairo Quintana (a 4’27”). Perde due posizioni Adam Yates, adesso quarto a 4’46”. Quinto è Richie Porte a 5’17” e sesto Aru a 6’.

Ormai questa 103esima edizione del Tour de France sta per giungere all’epilogo; sabato 23 luglio resta da correre la penultima e impegnativa tappa. Tutto è ancora da decidere.

The following two tabs change content below.
Giuseppe Girolamo

Giuseppe Girolamo

Giornalista sportivo, iscritto all'OdG della Sicilia. Appassionato di ciclismo!

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com