Vittoria al debutto per il Volley Letojanni contro Vibo Valentia per 3-0

Letojanni VolleyIl Letojanni celebra un punto

Il Volley Letojanni si impone per 3-0, al debutto nel campionato di Serie B,  contro il Vibo Valentia. Nei primi due parziali il team jonico ha sfoggiato le sue qualità tecniche e la sua padronanza in tutti i fondamentali, riuscendo ad avere la meglio contro una formazione che nella prima giornata di campionato aveva perso solo al tie-break contro il Roomy Catania e vinto per 3 a 1 contro il Cinquefrondi, nella seconda uscita stagionale.

Mondo Volley Messina

Nicosia in palleggio con la maglia del Mondo Volley Messina

Nel terzo i calabresi hanno dimostrato più vitalità, ma nulla hanno potuto contro i ragazzi di mister Gianpietro Rigano. Una gara giocata su ritmi abbastanza alti e che alla fine ha consegnato i tre punti alla compagine messinese, impegnata adesso nelle prime due partite non disputate a causa del Covid-19; la prima martedì contro gli etnei del Roomy Catania e sabato prossimo in casa contro il Raffaele Lamezia, una delle squadre più accreditate per il salto di categoria.

Un match iniziato alla grande dai letojannesi, che schieravano Nicosia in cabina di regia, Chillemi e Cortina come bande, Cavalli come libero, Arena (nuovo capitano) e Battiato al centro, Saglimbene opposto. Le prime battute di gioco mettevano subito sul chi va là i calabresi che dimostravano comunque di potersela giocare. I letojannesi invece spingevano sul pedale e ingranavano la quinta, grazie ad un 3 a 0 secco nel primo minuto di gioco.

Danilo Cortina

Danilo Cortina ha giocato anche nel Noliko Masaaeik

I ragazzi di Agricola impattavano sui muri di Arena e Battiato, e non riuscivano ad uscire allo scoperto; quindi i locali prendevano il largo grazie a buone giocate che partivano da dietro per poi concludersi sotto rete. Si giungeva sull’ 8 a 3 nell’arco di qualche minuto, grazie ad un tocco di Chillemi sulle mani di un atleta avversario e ad un muro di Battiato, ma gli ospiti non si scomponevano, nonostante i locali scavassero un solco di ben 4/5 lunghezze (14 a 10).

I vibonesi sbagliavano troppi attacchi e parecchie battute e i letojannesi li punivano con un Saglimbene in grande forma che firmava il 18 a 13 e poi il 20 a 15. Sul 20 a 16, doppio cambio per i padroni di casa: fuori Saglimbene e Nicosia, e dentro Sabella e Mazza (una formula che Rigano avrebbe mantenuto anche nei restanti due set). Proprio quest’ultimo faceva 24 a 18, prima del muro di Battiato che firmava il definitivo 25 a 18. Il secondo parziale cominciava ancora meglio per gli uomini di Rigano che, con un ace di Chillemi, uno di Battiato e due bolidi di Saglimbene riuscivano ad andare subito sul 4 a 1.

Francesco Cavalli

Il libero Francesco Cavalli

La gara continuava ad essere nelle mani dei siciliani che giungevano sull’8 a 4 con un attacco di Chillemi, prima del time-out chiamato da Agricola. Al rientro in campo il 10 a 5 era servito, ma i calabresi approfittavano di due errori di formazione del Volley Letojanni, giungendo quasi sul pari (11 a 10). A questo punto Rigano chiamava time-out per tentare di spezzare il ritmo del Vibo, che si dimostrava molto utile, visto che gli jonici si rialzavano e con ottimi attacchi e muri riuscivano ad avanzare prima sul 14 a 10 e poi sul 19 a 15, complice un attacco dell’onnipresente Battiato.

Saglimbene agiva da opposto e schiacciava per il 20 a 16 e Chillemi con un ennesimo ace chiudeva sul 25 a 19. Si arrivava pertanto al terzo set che iniziava però con un punto a punto almeno fino al 6 a 6: il Letojanni comunque  si dimostrava squadra tosta e con diverse trame di gioco, impostate dalle due bande e dal regista Nicosia, avanzava prima sul 15 a 11 e poi sul 20 a 16. I calabresi, nonostante tutto, si facevano rispettare e aumentavano la loro mole di lavoro in tutti i fondamentali, non riscendo però a concludere molto. Con il 24 a 21 di Chillemi e un errore in battuta degli ospiti, il Letojanni usciva vincitore anche del terzo round per 25 a 22, e portava a casa i tre punti. Una gara che dunque sorride ai locali e che immette fiducia nella testa dei giocatori che da ora in poi dovranno disputare ben 6 match in 20 giorni.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva