Vincenzo Nibali rientra, obiettivo il Trittico delle Ardenne

Vincenzo Nibali in azioneVincenzo Nibali in azione

Dopo le non esaltanti prestazioni di inizio anno Vincenzo Nibali ritorna in gruppo per quelle che sono le “Classiche” a lui più congeniali: Amsterdam Gold Race, Freccia Vallone e Liegi Bastogne Liegi. Nibali nelle ultime settimane ha effettuato un breve ritiro in altura. Il ciclista messinese ha lavorato con  i compagni di squadra in Spagna, in altura al Teide, svolgendo lavori di forza e resistenza, per questo sarà difficile vederlo protagonista all’Amstel di domenica prossima. In più, il percorso della gara olandese con le sue brevi e ripide salite, poco si adatta alle caratteristiche dello “Squalo dello Stretto”. Stesso discorso per la Freccia Vallone (22 aprile). L’arrivo al muro di Huy presenta pendenza sono al 20%. La salita divenuta marchio indelebile della Freccia Vallone è lunga poco più di un chilometro, adatta perciò a scattisti del calibro di Joaquim Rodriguez e Alejandro Valvarde, quest’ultimo vincitore della passata edizione.

Nibali al Tour

Nibali e Vinokourov

Il Trittico delle Ardenne si chiuderà con la Liegi Bastogne Liegi (26 aprile), gara dal profilo altimetrico particolarmente adatto alle caratteristiche di Nibali, che in più occasioni ha sfiorato il successo; clamorosa la sconfitta subita nel 2012 da Alexander Kolobnev. Il russo rientrò e staccò all’ultimo chilometro Nibali, ormai stremato per la lunga fuga solitaria iniziata quando all’arrivo mancavano una quarantina di chilometri. Quella sconfitta brucia ancora e in queste ultime edizioni Nibali ha provato ancora a vincere la Liegi, ma senza successo.

Fermo restando che l’obiettivo di stagione resta il Tour de France, rivedere un Nibali competitivo sarebbe la gratificazione di tutti i tifosi.

The following two tabs change content below.
Giuseppe Girolamo

Giuseppe Girolamo

Giornalista sportivo, iscritto all'OdG della Sicilia. Appassionato di ciclismo!

Commenta su Facebook

commenti