Vibonese, Caffo: “Faremo valere i nostri diritti. La giustizia sportiva ci risponda”

ViboneseLa formazione titolare della Vibonese scesa in campo un anno fa al "Franco Scoglio" (foto Denaro)

Il presidente della Vibonese Pippo Caffo e il dg Danilo Beccaria, alla presenza del ds Battaglia e del segretario generale Mancini, hanno incontrato una nutrita delegazione di tifosi, che si era recata allo stadio per capire quali sono le intenzioni della società, dopo un’amara retrocessione. Dall’esito di questo incontro informale è emersa la volontà di Pippo Caffo e di Danilo Beccaria di proseguire la loro avventura alla guida della Vibonese «qualunque sarà la categoria alla quale parteciperemo». Quindi Pippo Caffo ha dichiarato che “la società farà di tutto, e nelle sedi opportune, per far valere i propri diritti e per verificare se le regole sono state rispettate da tutti. Se ci saranno i margini per essere riammessi in Lega Pro nulla si lascerà di intentato”. “E faremo i passi necessari – chiude – per farci dire, dagli organi della giustizia sportiva competenti, se tutti hanno fatto ciò che prevedeva il regolamento, come ha fatto la Vibonese fino all’ultimo”.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti