Vasco Rossi in concerto a Messina. Tutto pronto per l’evento, già arrivati i primi fan

Vasco Rossi

Il countdown per il ritorno di Vasco Rossi a Messina è scattato. Giovedì 21 giugno l’unica tappa siciliana del suo tour Vasco Non Stop Live 2018.  Fuori dallo stadio “Franco Scoglio”, a San Filippo, si intravedono già le prime tende di fan, accampati con largo anticipo in attesa dell’apertura dei cancelli, fissata per le 15 del giorno dell’evento, pronti a tutto pur di guadagnarsi la prima fila davanti al palco.

Vasco Rossi

Gli splendidi giochi di luci sul palco di Vasco Rossi

Sarà la quarta volta per il “Blasco” nella città dello Stretto, dopo le esibizioni del 2007, 2008 e 2015 che fecero registrare il pienone. Dopo la data zero di Lignano e le esibizioni a Torino, Padova, Roma e Bari (due serate per città), adesso è il turno di Messina. Attesi 40mila spettatori. Previsti “un palco largo oltre 70 metri, 80 tonnellate di zavorre, 75 tonnellate di effetti speciali appesi al tetto, 150 motori, 600mq di video, 1000 corpi illuminanti, 50 laser, 24 lanciafiamme ed un suono di mezzo milione di watt” come rende noto l’organizzazione a cura di Carmelo Costa per Musica da Bere Srl. Il concerto di Vasco Rossi sarà il primo dei due grandi eventi dell’estate messinese. L’8 luglio sarà infatti la volta dei Negramaro.

Vasco Rossi in concerto

Scaletta concerto Messina VASCO NON STOP SET LIST 2018
Intro 2018
– 01 Cosa succede in città (brano del 1985 qui in versione metal/industrial)
– 02 Deviazioni
– 03 Blasco Rossi
– 04 E adesso che tocca a me
– 05 Come nelle favole
– 06 Fegato fegato spappolato (in versione metal/industrial – Stef Burns chitarra elettrica a 7 corde)
– 07 Medley rock: mashup “Delusa” (Delusa, Mi piaci perché, Gioca con me, Sono ancora in coma, Stasera, Rock’n roll show). Visualmente caratterizzato dal fuoco (regia di Pepsy Romanoff)
– 08 Vivere non è facile
– 09 Sono Innocente
– 10 La fine del millennio
Interludio 2018 –band: Beatrice Antolini, al pianoforte, esegue CIAO, strumentale mai eseguito prima, contenuto nel primo album “Ma cosa vuoi che sia una canzone” che proprio in questi giorni compie 40 anni. Quindi l’Interludio con parti musicali ispirate da Ennio Morricone e parti da Stanley Kubrick
– 11 C’è chi dice no
– 12 Gli Spari Sopra
– 13 Stupido Hotel
– 14 Siamo Soli
– 15 Domenica Lunatica (versione metal/industrial – Stef Burns chitarra elettrica a 7 corde)
– 16 Il mondo che vorrei (visualmente caratterizzato da astronauta)
– 17 Medley Elettro Dance: (Brava/L’uomo più semplice/Ti Prendo e Ti Porto Via/Dimentichiamoci questa città)
– 18 Rewind
– 19 Un mondo migliore
– 20 Medley Acustico (Dillo alla luna, L’una per te, E..)
– 21 Senza Parole
– 22 Vivere
– 23 Sally
– 24 Siamo solo noi
– 25 Vita Spericolata
– 26 Canzone
– 27 Albachiara

Commenta su Facebook

commenti