Un tenace Messina Rugby perde ma tiene testa alla Partenope

Alessio Solano (Messina Rugby)

Una sconfitta che non cambia gli obiettivi del Messina Rugby in questa stagione. La formazione cittadina gioca una buona gara sul campo della Partenope e, nonostante il risultato finale avverso (15-7), torna a casa con buoni spunti sui quali lavorare. L’incontro ha visto la Partenope partire subito forte marcando 2 mete e sprecando dalla piazzola una serie di piazzati che avrebbero potuto ulteriormente punire l’indisciplina ospite.

Roberto Lo Re confermato head coach

Roberto Lo Re è l’head coach del Messina Rugby

Nel secondo tempo però, Miduri e compagni trovano maggiore equilibrio e il risultato resta a lungo sul 12-0. Anzi al 60′ è il Messina a muovere il tabellino con Ignazio Durante che va in meta per la trasformazione di Alessio Solano. La partita si riapre ma al 71′ un altro penalty campano porta i padroni di casa oltre quel break che non lascia al Messina neanche il punto di bonus difensivo.

Partenope Napoli – Messina Rugby 15-7
Marcatori: 14’ meta di De Nigro tr. da Reyna, 40’ meta di Battista n.tr., 66’ meta di Ignazio Durante tr. da Solano, 73’ punizione di Reyna.
Partenope: Reyna, De Nigro, De Merulis, Esposito G., Battista, Gherardi, Berti C., Sebastiano, Turino, Carta, Pionelli, Buonincontro, Barano, Adamo, Petrone. A disposizione: Barbato, Lorido, Siciliano, Russo, Garcia, Jallow, Scaletta. Allenatore: Maurizio Cascone.
Messina Rugby: Maggio, Rizzo, Ignazio Durante, Davide Durante, Fracassi, Tornesi, Miduri, Spanò, Longo, Solano, Irrera, Perri, Brigandì, Privitera, De Jean. In panchina: Cucinotta, Ouedraogo, Pidalà, Maio, Crescenzo, Bellinvia, Salvador. All. Lo Re.
Arbitro: Cesare Onori di Roma.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti