Un messinese crea “Covid Room”, la discoteca virtuale per i dj in quarantena

djSui social nasce "Covid room", dove si esibiscono dj intenazionali, come se si trovassero in un vero locale, mixando dal vivo i pezzi di musica elettronica (foto Ansa)

Uno studente messinese di marketing analytics alla Luiss di Roma, Andrea Giuseppe Parialò, ha ideato sui social un servizio denominato “Covid Room”, all’interno del quale si esibiscono dj internazionali, come se si trovassero in un vero locale, mixando dal vivo i pezzi di musica elettronica e creando anche animazioni d’arte digitale.

dj

Il “locale” virtuale su Facebook consente di ascoltare dal vivo le esibizioni (foto Ansa)

Chiunque può accedere al “locale virtuale” su Facebook e ascoltare dal pomeriggio fino alle 4 del mattino le esibizioni e vedere le immagini di digital art. Tantissimi i dj che partecipano da Italia, Australia, Russia, Francia, Canada e Belgio e numerosi quelli conosciuti come C/A (UK), Sanya Dimov (UA), Axel Sundelin (CA),DJ MS (IT), Dj del rapper Nitro della Machete crew, molto famosi in Italia, Onde Delta (IT),Sounds Of The Abandoned Factory (IT), Joshua Harry Hall (AU),Discarnate (AU).

“L’idea mi è venuta perché mi annoiavo in questo periodo di restrizione forzata per il Covid-19 – ha spiegato Parialò -. Ho pensato dunque di organizzare delle vere e proprie serate o mini concerti sfruttando le mie passioni e ho lanciato la piattaforma alla quale stanno partecipando molti dj e artisti famosi internazionali. In questo complicato periodo ci vuole fantasia per reinventarsi, chissà che da questa difficile esperienza non possano nascere delle opportunità di lavoro per il futuro”.

Autori

+ posts