Un fondo per il calcio minore. Giuffrida all’incontro con i rappresentanti Aic

Giovanni GiuffridaIl meeting online organizzato dall'Aic con i calciatori di serie D

Il Consiglio Direttivo dell’Associazione Italiana Calciatori, in sede di analisi dei progetti di bilancio 2019 che verranno approvati in sede assembleare, “ha deliberato di erogare una cifra non inferiore a un milione di euro da destinare al fondo solidaristico che dovrà auspicabilmente coinvolgere tutte le componenti del calcio, a sostegno dei calciatori e delle calciatrici, professionisti e dilettanti, che percepiscono i redditi più bassi”. Lo ha reso noto la stessa Aic, decisa a dare una mano ai protagonisti del cosiddetto “calcio minore”, che più degli altri risentirà degli effetti della crisi post-coronavirus, con tanti club che rischiano di scomparire.

Damiano Tommasi

Il presidente dell’Aic Damiano Tommasi

Sul tema si registra anche l’intervento dell’ex ministro dello Sport Luca Lotti: “Le nostre società sportive dilettantistiche devono spendere una cifra enorme per rispettare gli standard di 33 pagine del protocollo di sicurezza. Non possiamo chiedere a una ssd delle norme simili a quelle per un centro sportivo tecnico professionistico. Dobbiamo trovare il modo affinché gli enti locali o il governo diano una mano. Altrimenti una palestra o una piscina non riapriranno”.

Il deputato Pd ha parlato dei provvedimenti in cantiere: “In settimana arriverà il decreto Liquidità. Si discuterà per un’estensione alle piccole-medie imprese anche nello sport. Dobbiamo anche trovare il modo di azzerare le iscrizioni per le società che parteciperanno ai prossimi campionati. Visto che a settembre serva che si riparta, non possiamo chiedere alle società un obolo: considereremo l’iscrizione alla stagione 2019/20 anche per il 2021”.

Associazione Italiana Calciatori

Il logo dell’Associazione Italiana Calciatori

Giovedì 7 maggio, intanto, si è tenuto un meeting online con i rappresentati di squadra della serie D, una delle categorie che sta attraversando il momento con maggiori difficoltà. In 130 erano collegati al meeting online. Tra loro anche il capitano del Fc Messina Giovanni Giuffrida.

“La riunione, organizzata e coordinata dal responsabile Dipartimento Dilettanti Giorgio Gaggioli, ha evidenziato l’unità della categoria e l’eccezionale partecipazione dei calciatori. In un momento così delicato, si tratta di un segnale importante che evidenzia la volontà e l’impegno dei nostri associati”, si legge in un’altra nota stampa dell’Aic.

The following two tabs change content below.
Francesco Straface

Francesco Straface

Ideatore di MessinaSportiva nel 2005, per tredici anni - dal 2002 al 2014 - ha lavorato nelle emittenti private TeleVip e Tremedia. Vanta alcune esperienze nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria"). Dal 2016 è tutor presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma

Commenta su Facebook

commenti

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva