Turno di riposo per il Cus Unime che punta ora ai playoff

Il Cus Unime approfitta del turno di riposo (ottenuto in conseguenza agli impegni con la nazionale montenegrina da parte del centroboa gialloblu Filip Klikovac) per recuperare energie psico-fisiche e riprogrammare nuovi ed ambiziosi obiettivi.

Già il primo traguardo stagionale è stato ampiamente raggiunto, anche in maniera più che sorprendente. Per la matricola Cus Unime, alla sua prima storica  partecipazione nel campionato di serie A2 di pallanuoto maschile, ottenere la salvezza quando mancano ancora ben 7 giornate alla fine della regular season è un risultato che, certamente, non può e non deve passare inosservato.

Pallanuoto maschile serie b

Le indicazioni tecniche di Sergio Naccari

Anche se già nella prima metà di stagione la compagine universitaria si era quasi del tutto garantita la permanenza nella seconda categoria nazionale, lo sprint con il quale i peloritani hanno iniziato il girone di ritorno, collezionando quattro vittorie in altrettanti turni disputati, non solo ha chiuso definitivamente la pratica permanenza, ma ha proiettato i ragazzi allenati da Sergio Naccari verso la parte alta della classifica, agganciando anche la quarta piazza, l’ultima utile per accedere alla fase playoff per la A1.

L’impegno previsto dal calendario in casa della capolista Rari Nantes Salerno è stato rinviato al 15 maggio, cosi i gialloblu hanno il tempo di lavorare con massima concentrazione sul match di sabato 13 aprile, di nuovo alla Cittadella Sportiva Universitaria, contro i napoletani dell’Acquachiara (all’andata superati a domicilio per 7-6).

Tanta soddisfazione ed altrettanto entusiasmo per gli atleti dello Stretto che, adesso, puntano il mirino sul nuovo obiettivo chiamato playoff. “Questa settimana ci è servita per ricaricare le pile dopo le ultime quattro affermazioni consecutive, che ci hanno dato la possibilità di festeggiare con largo anticipo la salvezza  – queste le parole del tecnico Sergio Naccari –  in estate era impensabile ma oggi è realtà e dobbiamo esserne orgogliosi. Come abbiamo sempre dichiarato, guarderemo partita dopo partita. Il calendario ci proporrà diversi scontri diretti, molti dei quali li giocheremo di fronte al nostro pubblico. Questo è per noi un grande vantaggio”.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti