Troppo forte la Golem, l’Effe Volley perde l’imbattibilità casalinga

Cade l’imbattibilità casalinga dell’Effe Volley, la compagine jonica cede fra le mura amiche del PalaBucalo ad una stratosferica Golem Palmi che ha dimostrato sul campo di valere il primato in classifica. La squadra calabrese è apparsa molto quadrata, coesa in tutti i reparti e con delle bocche di fuoco a tratti devastanti. La formazione santateresina nulla ha potuto contro la capolista, è arrivata così la terza sconfitta consecutiva e adesso le rossoblu sentono il fiato sul collo delle squadre che le seguono in graduatoria.

L'organico dell'Effe Volley

L’organico dell’Effe Volley

La gara, ad eccezione del primo set,  non è mai stata in discussione. La compagine calabrese si è dimostrata forte anche dal punto di vista caratteriale non subendo la pressione del pubblico locale, encomiabile come al solito, ed andando dritta per la propria strada come un rullo compressore.

Nella fase iniziale coach Andrea Caristi riproponeva Verdiana Saporito nel ruolo di opposta, ampiamente ripagato con diciassette punti ed un +11 nell’economia della squadra, con Sara Casale ed Ale Maccarrone di banda, Mercieca e Munafò centrali, Mucciola palleggiatrice e Simonetta Casale libero.

Il match iniziava col Golem avanti 2-6, l’Effe Volley si portava sul 5-8 e poi sul 8-9. La capolista piazzava un contro break per il 13-16. Il set proseguiva sullo stesso trend e si giungeva al 21-25 finale. Decisivi gli errori in battuta delle giocatrici locali, ben cinque che alla fine sono risultati decisivi per il punteggio e giunti nei momenti in cui sembrava essere vicino l’aggancio all’avversario.

Verdiana Saporito

Verdiana Saporito

La seconda frazione si manteneva in equilibrio sino al 6-8, poi lentamente scivolava a favore del Palmi che chiudeva sul 18-25. Nella parte più equilibrata di questo parziale i direttori di gara commettevano qualche errore grossolano, uno in particolare per una palla chiamata fuori ad Alessandra Maccarone che era dentro di almeno un metro, colpevole in questo caso il secondo sig. Rapisarda da Catania.

Il terzo ed ultimo set, con Girone al posto della Mucciola, out per infortunio, le rossoblu si disunivano mettendo in luce tutti i limiti emersi nelle ultime settimane. Il team santateresino è apparso un lontano parente di quello ammirato ad inizio stagione quando veleggiava nei quartieri alti della graduatoria. Serve ritrovare quello spirito per non vanificare quanto di buono è stato sin qui fatto. Nel grigiore generale da sottolineare la prestazione di Verdiana Saporito, a cui ha fatto evidentemente bene qualche turno di riposo, brava a superare ripetutamente il “mostruoso” muro avversario.

TABELLINO:

EFFE VOLLEY S. TERESA – GOLEM PALMI 0-3 (21-25; 18-25; 16-25)

EFFE VOLLEY S. TERESA: Mucciola 1,Mercieca 3, Maccarrone 5, Munafo’ 3, Casale 12, Saporito 17, Casale Simonetta (L), Girone 1, Cosentino, Cicala, Mantarro, Micali. ALL : Caristi

GOLEM PALMI: Voci, Speranza S. 10, Matte 8, Dascola, Ciancione, Speranza I 9, Neves 5, Nielsen 16, Ambrogio 1, Morelli, Lanari (L). ALL :

ARBITRO: Caspanello di Siracusa.   SECONDO Rapisarda di Catania.  SEGNAPUNTI : Triolo

Commenta su Facebook

commenti