Traditi: “Buon primo tempo, lavoriamo insieme da poco. Dal pubblico grande carica”

Loris TraditiLoris Traditi, centrocampista dell'ACR Messina

Primo test di rilievo per l’ACR Messina, superato al “Marullo” di Bisconte per 2-1 dal Camaro, nella serata contraddistinta dal battesimo ufficiale del “Despar Stadium” e dall’Oscar del Calcio, evento di MessinaSportiva.

Loris Traditi

Loris Traditi è reduce dall’esperienza nel Monterosi

Questo il commento, al termine del match, del centrocampista Loris Traditi, tra gli ultimi arrivati in gruppo: “Il risultato conta fino a un certo punto. Abbiamo fatto un buon primo tempo, anche se il gruppo si sta creando in questi giorni e lavoriamo da poco insieme. Abbiamo provato a giocare come ci chiede il mister, purtroppo abbiamo avuto tante occasioni senza riuscire a sfruttarle al meglio. Piano piano, con dei nuovi innesti, potremo fare bene”.

Per l’ex di Monterosi e Albalonga c’è ancora tanto da migliorare: “Dobbiamo crescere nel possesso palla e nelle uscite. Il mister vuole che andiamo a prendere la squadra avversaria molto alta, per fare questo ci vogliono tempo ed organizzazione. Credo che possiamo riuscire a fare un grande campionato”.

“È un gruppo in costruzione – prosegue Traditi – naturalmente non è facile trovare subito la quadratura nella prima amichevole di un certo livello. Mi piace molto l’idea di gioco del mister, vuole sempre essere propositivo, rispecchia le mie doti”.

A Messina con quali ambizioni? Ecco il pensiero del centrocampista romano classe ’93, che conosce molto bene la Serie D: “Per me è un’occasione importante, arrivo in una grande piazza e sono molto felice di essere qui. Voglio sfruttare questa chance al cento per cento. La responsabilità quando vieni chiamato da una squadra del genere le avverti, ma essere seguiti così da questo pubblico, anche in amichevole, mi dà una carica importante”.

Commenta su Facebook

commenti