Il Due Torri supera la Gioiese ai rigori ed avanza ancora in Coppa

Dopo avere eliminato il Roccella e l’Orlandina grazie a tre prodezze di Emanuele Dalì il Due Torri si è sbarazzato anche della Gioiese, questa volta imponendosi ai calci di rigore. A distanza di tre giorni dalla sfida in campionato, disputatasi in Calabria e terminata sull’1-1, le due formazioni si sono trovate nuovamente una di fronte all’altra, questa volta a Piraino, per i trentaduesimi della Coppa Italia di Serie D.

Una fase della sfida tra Due Torri e Gioiese

Una fase della sfida tra Due Torri e Gioiese

E come nella precedente sfida, anche a dispetto di formazioni parzialmente rivoluzionate dal turn-over, si è riproposto il copione di una contesa equilibrata che al termine dei 90′ è rimasta suo malgrado sullo 0-0, rimandando l’esito alla “lotteria” dagli undici metri. Un confronto intenso con diverse occasioni fallite da entrambe le parti, un palo per i pirainesi con Pitarresi nel primo tempo ed in coda anche un pizzico di pepe con l’espulsione del tecnico ospite Dal Torrione.

I tiri dal dischetto hanno sorriso al Due Torri che si è imposto per 4-2, accedendo così al prossimo turno della manifestazione. Pass strappato anche da altre tre formazioni del girone I, l’Akragas (che ha battuto 3-2 la Leonfortese), l’Agropoli (che si è imposto per 1-0 con la Progreditur Marcianise, di scena domenica al “Vasi” per la seconda giornata di campionato) e la Neapolis (5-4 dopo i rigori con il Termoli).

La formazione allenata da Antonio Venuto aveva già eliminato Roccella ed Orlandina nei due turni precedenti

La formazione allenata da Antonio Venuto aveva già eliminato Roccella ed Orlandina nei due turni precedenti

Per i locali nervi distesi e freddezza si sono rivelati ancora determinanti. Già domenica Zampaglione aveva sbagliato dal dischetto, mentre Puntoriere aveva siglato il rigore per i siciliani. I giocatori di mister Venuto si sono rivelati ancora una volta infallibili, al contrario hanno sbagliato Saccà ed Antonio Crucitti, ipnotizzati dal portiere Paterniti, più volte decisivo nel match.

Al 25’ del primo tempo sul bel cross di Gambi dalla sinistra Manfrè non ci è arrivato di un soffio mentre Somma ha poi spedito sul fondo. Sugli sviluppi di un corner la gran botta dal limite di Zampaglione è stata neutralizzata proprio dall’estremo difensore di casa, che al 19’ della ripresa si è ripetuto sempre su Zampaglione e su Antonio Crucitti, rifugiandosi due volte in angolo. Infine l’intervento provvidenziale su Saccà nella lotteria dei rigori.

Ad ammettere il valore del portiere del Due Torri anche il tecnico Mario Dal Torrione, che ai nostri microfoni ha evidenziato: “Ci abbiamo provato ma non siamo riusciti ad aggiudicarci la partita nei 90 minuti regolamentari. Ci siamo trovati di fronte un portiere, Paterniti, che ha salvato il risultato in due o tre occasioni. Domenica nel finale era stato invece il suo compagno di squadra Ingrassia a sbarrarci la strada. L’anno scorso siamo stati la rivelazione ma il torneo quest’anno è più competitivo e complicato. Il calendario ci ha prospettato gare difficili: adesso ci attendono la trasferta di Agrigento, contro una corazzata che lotta per vincere il torneo di serie D e poi la Battipagliese in casa”.

La panchina del Due Torri (foto Carmelo Lenzo)

La panchina del Due Torri (foto Carmelo Lenzo)

DUE TORRI – NUOVA GIOIESE 0-0 (4-2 rig.)

Sequenza rigori: Provenzano (DT) gol, Condomitti (G) gol, Savasta (DT) gol, Saccà (G) parato, Gaglio (DT) gol, G. Crucitti (G) gol, Pitarresi (DT) gol, A. Crucitti (G) traversa.

DUE TORRI: Paterniti, Galati, Gaglio, Pitarresi, Tricamo (50′ Provenzano), Cassese, Ciccone (50′ Scaffidi), Calafiore, Puntoriere (62′ Dalì), Savasta, Duro. In panchina: Ingrassia, Acquaviva, Scolaro, Tropea, Cicirello, Traviglia. Allenatore: Antonio Venuto

NUOVA GIOIESE: Simonetta, Saccà, Gambi, Somma, Petta, De Luca (46′ Cosoleto), Trentinella (69′ Condomitti), Barillà, Manfrè (46′ G. Crucitti), A. Crucitti, Zampaglione. In panchina: Panuccio, Guerrisi, Taverniti, Fiorino, Sacco, Caruso. Allenatore: Mario Dal Torrione.

Arbitro: Gabriele Citarella di Matera.

Assistenti: Giulio Baldassarre e Giuseppe Urselli di Taranto.

Note – Espulsi al 94′ il tecnico ospite Del Torrione ed il preparatore atletico Gangemi. Ammoniti: Trentinella (G), Zampaglione (G), Calafiore (DT), Somma (G), Gaglio (DT), Pitarresi (DT), Cosoleto (G). Angoli: 3-5; Recupero: 2’ e 5’.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti