Due Torri, Duro: “Che emozione il primo gol. Lo dedico a Salmeri”

Duro si impegna in fase di copertura

Alla sua seconda stagione consecutiva con il Due Torri ha segnato domenica contro il Montalto la sua prima rete in Serie D. Un 3-1 netto, che non ha ammesso repliche ed evidenziato la crescita del gruppo. Il centrocampista Peppe Duro, classe ’96, si è raccontato in un’intervista rilasciata all’Ufficio stampa del club di Gliaca di Piraino, tra l’emozione per la marcatura siglata ai danni dei calabresi ed i propositi per il torneo che è appena cominciato. “E’ una grande responsabilità scendere in campo ogni domenica, soprattutto facendo parte degli undici titolari. Segnare domenica, inoltre, è stata una sensazione unica. Ricorderò questa gara per tanto tempo. L’obiettivo che mi sono prefissato è quello di migliore partita dopo partita”. La dedica di Duro è stata alla memoria di Marco Salmeri, la cui figura, oggi più che mai, è viva nel ricordo di tutti i compagni. “Dopo aver fatto gol la prima persona a cui pensato è stata lui. E’ stata una delle emozioni più forti che abbia mai provato”.

Duro spostato fallosamente da un avversario

Duro spostato fallosamente da un avversario

Il suo bilancio dell’avventura con il Due Torri è fin qui assolutamente positivo: “Sono contentissimo di essere rimasto a Gliaca. Mi sono trovato benissimo lo scorso anno sia con la società che col paese, composto da bravissime persone. L’obiettivo principale è quello di far bene con questa maglia e di crescere e migliorare sempre di più. All’inizio è stata veramente dura adattarmi agli allenamenti di mister Venuto. La preparazione si è rivelata però importantissima: la domenica correremo più degli avversari”. I motivi di rammarico sono legati, però, ad una sfida in particolare: “Personalmente ritengo che meritassimo i tre punti con il Marcianise. Abbiamo visto tutti com’è andata la partita. Per quanto riguarda il match con la Nuova Gioiese credo, invece, che sia stato un buon punto conquistato fuori casa”.

 

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti