Il Due Torri chiarisce: “Avevamo chiesto il posticipo solo delle sfide salvezza”

esultanza Due Torri

“Il Dipartimento Interregionale, che non ha assunto un auspicato rinvio d’ufficio, demandando la decisione alle società interessate, ci ha informati della negativa postaci da alcuni club” si legge in una nota diramata dalla società di Gliaca di Piraino, che aggiunge: “Solo Città di Messina e Orlandina hanno dato il loro ok allo slittamento da noi richiesto”. Anche la gara dei paladini, che sfideranno la Battipagliese, si giocherà domenica con calcio d’inizio alle 15: annullato l’anticipo televisivo di Rai Sport. Il Due Torri, nonostante il lutto per la scomparsa di Marco Salmeri ed il perdurante ricovero di Giuseppe Guido (che resta in coma farmacologico indotto dai medici) e Michele Alizzi, sarà di scena a Pomigliano. Il Città di Messina invece affronterà in trasferta il Savoia capolista e dominatore del torneo.

Una fase di una seduta di allenamento del Due Torri

Una fase di una seduta di allenamento del Due Torri

Pubblichiamo integralmente il nuovo comunicato diramato dal sodalizio biancorosso:

“In riferimento alla nota stampa diramata ieri, l’A.S.D. Due Torri tiene a precisare di aver chiesto lo slittamento a mercoledì 7 maggio delle sole gare che interessavano la zona playout.

Il Dipartimento Interregionale, che non ha assunto un auspicato rinvio d’ufficio, demandando la decisione alle società interessate, ci ha informati nella giornata di ieri della negativa postaci da alcuni club.

Una negativa che, ribadiamo, ci ha lasciato in eredità solo un cumulo di rabbia. La morte di Marco ed il nostro atroce dolore sono passati in secondo piano.

Ad oggi ci è dato sapere, con assoluta certezza, che solo le società Città di Messina e Orlandina hanno dato il loro ok allo slittamento da noi richiesto”.

Questa invece la nota precedente:

“L’A.S.D. Due Torri rende noto di aver ricevuto una nota del Dipartimento Interregionale attraverso la quale ci è stata comunicata la mancata adesione di alcune società alla nostra richiesta di rinvio delle gare dell’ultimo turno a mercoledì 7 maggio.

Amare sono, di conseguenza, le riflessioni che andiamo a fare. È evidente come gli attestati di vicinanza e solidarietà di alcune società del nostro girone siano solo il frutto di squallida ipocrisia di circostanza. Al nostro dolore, adesso, si aggiunge rabbia, molta rabbia.

Ci sentiamo calpestati, umiliati. Non ci sono giustificazioni di sorta che tengano. Chiediamo di essere lasciati soli nel nostro dolore. Onereremo la memoria di Marco e domenica ci presenteremo, regolarmente, a Pomigliano.

Cogliamo l’occasione per ringraziare la società S.S.D. Città di Messina che aveva dato il proprio assenso al rinvio di tre giorni delle gare. Nonostante la società giallorossa fosse nostra diretta concorrente e nonostante si dovesse sobbarcare una spesa doppia di trasferta (giocando il mercoledì non avrebbe avuto modo di poter unificare lo spostamento in Campania di prima squadra e juniores). Eccolo un vero, genuino, spontaneo e autentico gesto di solidarietà.

Il Città di Messina, per noi, ha vinto il suo campionato! Altri lo hanno perso e malamente…”.

Commenta su Facebook

commenti