Torrenova: la B passa dalla Sardegna. Primo bilancio del presidente Natoli

TorrenovesePiero Natoli, presidente Cestistica Torrenovese

Dopo la conclusione della Fase Regionale chiusa al secondo posto assoluto, è già tempo di proiettarsi agli spareggi nazionali per la Cestistica Torrenovese. La Fase Nazionale che assegnerà la Promozione al prossimo campionato di Serie B è alle porte e si svolgerà tra due settimane, nel weekend dell’1 e 2 Giugno a Ferentino: le Aquile del presidente Natoli affronteranno la vincente dei Playoff Regionali della Sardegna (una tra Santa Croce Olbia e Ferrini Quartu S. Elena, attualmente sul 2-2).

Natoli

Piero Natoli

È proprio il numero uno della Cestistica, dopo la Fase Regionale, a tracciare un bilancio sull’incredibile stagione della squadra di coach Silva: «Siamo estremamente soddisfatti di quanto fatto finora, siamo andati oltre le nostre aspettative – esordisce Piero Natoli – perché per ben due volte in stagione abbiamo spostato più in alto l’asticella. Ad inizio anno puntavamo a stare dopo Barcellona, Alcamo, Ragusa e Orlandina LAB, poi a raggiungere almeno le semifinali. Credo che i nostri tifosi possano essere orgogliosi di quanto fatto finora dai nostri aquilotti».

Una stagione incredibile per le Aquile, subito protagoniste al primo anno della propria storia in Serie C Silver: «Abbiamo raggiunto un risultato così importante che probabilmente non ci rendiamo davvero conto della grande stagione disputata dalla squadra. Con due infortunati dall’inizio di Gennaio, e quindi con un roster ridotto a 6 cestisti più 2 under, stiamo andando a giocarci la promozione ad un campionato nazionale, inserendo Torrenova nella cartina geografica del basket che conta, al primo anno in Serie C Silver. Credo si debba essere orgogliosi, comunque vada a finire. È chiaro che adesso vogliamo giocarci tutte le nostre chance».

Adesso dunque la Fase Nazionale, dove Torrenova, paesino di 4300 abitanti circa, sfiderà Olbia (quasi 60mila residenti) o Quartu Sant’Elena (71mila): «Solo ad immaginare questa semifinale di sabato 1 giugno (palla a due alle ore 19.30, ndr) vengono i brividi. Lo scorso anno eravamo orgogliosi di poter partecipare al primo campionato regionale, quest’anno rappresentiamo insieme a Barcellona la Sicilia. C’è solo da fare i complimenti – conclude il presidente della Cestistica Torrenovese – a coach Silva, regista di questo miracolo, ed ai ragazzi, autentici protagonisti di una stagione da sogno».

Commenta su Facebook

commenti