Top Spin, Rech Daldosso: “Felici per la vittoria, superato un bel banco di prova”

Marco Rech Daldosso, alla seconda stagione con la Top Spin

Conquistato il big match contro l’Apuania Carrara, la Top Spin Messina è sempre più leader in Serie A1 di tennistavolo. I campioni d’Italia in carica hanno regalato un’altra serata da ricordare ai propri tifosi, battendo 4-2 i toscani. L’opinione di Marco Rech Daldosso, tra i protagonisti della squadra del presidente Giorgio Quartuccio: “Per noi questa partita era molto importante e probabilmente ritroveremo Carrara ai playoff, che punta come noi allo scudetto. Era un bel banco di prova e siamo contenti di aver conquistato la vittoria. Monteiro ci dà quella sicurezza in più che permette anche agli altri di giocare con maggiore tranquillità, cosa che non ho fatto nel primo incontro. Ci sa dare tanti aiuti, sia dentro che fuori dal campo, è un valore aggiunto”.

Marco Rech Daldosso

Dopo aver ceduto contro Khanin, il bresciano ha regalato ai suoi il punto decisivo piegando 3-1 Piciulin nella gara conclusiva della serie: “La prima partita l’ho giocata troppo teso, non l’ho gestita bene nei momenti importanti, perdendo due set ai vantaggi. Contro Piciulin sono contento di aver ritrovato la concentrazione e portato il punto alla squadra”.

Sono adesso tre le lunghezze di vantaggio per la capolista su Carrara: “Adesso abbiamo un po’ di distacco e possiamo stare tranquilli se qualche partita dovesse girare male. Arrivare primi al termine della regular season sarebbe molto importante in chiave playoff. In questa parte finale del girone d’andata ci aspettano comunque due partite durissime. Genova, pur essendo una neopromossa, si è rinforzata molto, mentre con Milano sarà un autentico big match, un altro banco di prova per il quale dovremo prepararci bene”.

Marco Rech Daldosso in azione

Il ritorno in squadra di Piccolin è stato celebrato nel migliore dei modi. Il bolzanino, andato in panchina dopo il lungo stop, è ora nuovamente a disposizione. “Finalmente Jordy ha ripreso ad allenarsi, ma gli servirà del tempo per tornare al 100%. E’ un altro su cui possiamo appoggiarci, avere una squadra da cinque è un altro vantaggio rispetto agli altri”.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti