Top Spin, Quartuccio: “Primo posto fondamentale”. Piccolin: “Vittoria di squadra”

Piccolin (foto Vincenzo Nicita Mauro)

Il successo per 4-1 contro Il Circolo Prato 2010 vale la vetta solitaria della classifica in serie A1 di tennistavolo. La Top Spin Messina è ora a +2 sulla seconda, a due turni dal termine della regular season. Una seria ipoteca, insomma, sul primo posto, di fondamentale importanza nei playoff.

Il presidente Giorgio Quartuccio, dopo la vittoria ottenuta da Ismailov e compagni davanti al proprio pubblico, ha commentato: “E’ arrivata la prima sconfitta stagionale per Monteiro e anche nel secondo incontro è stata dura, poi Ismailov è stato bravo a vincere un set in cui era sotto per 7-1 e da lì si è aggiudicato il quarto parziale abbastanza tranquillamente. La partita è iniziata in salita, poi ci siamo ripresi alla grande. Piccolin è in forma strepitosa, Sadi ha confermato il suo ottimo momento e Joao l’ha chiusa”.

Joao Monteiro e Wang Hong Liang (foto Vincenzo Nicita Mauro)

“Era importantissimo fare punti – aggiunge Quartuccio – perché a questo primo posto ci teniamo tanto per poterci giocare la semifinale playoff di ritorno in casa e speriamo anche l’eventuale finale. I ragazzi hanno dato tutto, ora mancano due partite e per essere matematicamente primi serviranno altri due punti. Speriamo di chiudere il discorso già a Genova, altrimenti ci sarà l’ultima partita con Milano. La formazione finalmente al completo? In questa stagione siamo partiti ad handicap, con Piccolin fuori tre mesi, anche Amato non è stato benissimo e in Coppa Italia eravamo decimati. Finalmente siamo al completo. Non è stata una gara giocata al massimo da qualcuno dei miei, poi chi è entrato successivamente l’ha rimessa in piedi”. 

Jordy Piccolin ha messo il suo sigillo superando per 3-0 Oyebode: “Tutte le gare sono importanti, il +2 in classifica fa sempre bene. Adesso abbiamo allungato di nuovo, speriamo di far bene nelle prossime due partite. La prima partita persa da Monteiro ci ha spiazzato. E’ stata una vittoria di squadra, Joao è per tutti un punto di riferimento, ma anche noi dobbiamo fare il nostro. Sadi ha rischiato nella seconda partita, poi ha recuperato, sarebbe stato difficile se fossimo andati sullo 0-2”. 

“Sono un po’ stanco – dice Piccolin – ultimamente ho viaggiato molto e partecipato a diversi tornei. Con Oyebode ci conosciamo bene, ci eravamo affrontati tre settimane fa a Terni e anche lì avevo vinto per 3-0. Ero molto rilassato e i colpi venivano naturali. Mi sento migliorato, sto giocando bene sia all’estero che in Italia. Essere il numero 1 della classifiche nazionali è una piccola soddisfazione, spero di far bene agli Italiani Assoluti”.

The following two tabs change content below.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva