Top Spin di scena a Prato. Le interviste con Quartuccio, Gullo e Puglisi (3 VIDEO)

Il presidente Giorgio Quartuccio con la Supercoppa (foto Vincenzo Nicita Mauro)

La Top Spin Messina capolista è pronta per la gara di Prato. Obiettivo conseguire il quarto successo consecutivo e mantenere la vetta della classifica in Serie A1 di tennistavolo. Il presidente Giorgio Quartuccio avvisa i suoi che non bisognerà assolutamente abbassare la guardia contro la matricola toscana: <<Prato è partita forte, vincendo inaspettatamente il primo incontro con Verzuolo e ha un trio di giocatori interessanti. Sicuramente quelle a novembre contro Carrara e Milano saranno le partite più ostiche, anche se quest’anno ogni gara è complicatissima. Lo abbiamo visto contro Verzuolo che ci ha dato del filo da torcere. Abbiamo rischiato di pareggiarla, dopo essere anche stati sotto per 2-1. Carrara è molto forte grazie all’innesto di Tokic e con in più Piciulin, un ottimo giocatore. Milano ha la squadra dell’anno scorso che è stata sempre prima con un buon margine, poi quando è mancato Vlasov ha perso nei playoff contro Verzuolo. Con lui per noi sarebbe stato senz’altro più difficile vincere lo scudetto>>.

Marcello Puglisi, allenatore Top Spin

Tra i pilastri della società il direttore sportivo Roberto Gullo: <<Ancora non abbiamo affrontato le squadre che ambiscono ai piani alti della classifica, ma c’è di positivo che siamo riusciti a far fronte alle defezioni avute ad inizio stagione, vedi l’infortunio di Piccolin. La nostra forza è stata sempre l’unione è tra i ragazzi. Dopo aver vinto la finale di Supercoppa con Monteiro, ci siamo ripetuti con i confermati Amato e Rech Daldosso, più Ismailov, nelle prime tre giornate di campionato che non hanno riservato sorprese. La più complicata è stata di certo la sfida con Verzuolo. Il primo posto? L’anno scorso abbiamo compiuto un miracolo, andando al di là delle nostre aspettative. Adesso siamo favoriti d’obbligo in campionato, ma non sarà facile perché tutte si sono rinforzate>>.

Ad affiancare l’esperto tecnico cinese Wang Hong Liang c’è da quest’anno l’allenatore Marcello Puglisi. Per lui si è trattato di un ritorno alla Top Spin: <<La Top Spin ha attualmente un parco di squadre molto importante tra A1, B1, C1, C2 e D1 e cerco di seguire un po’ tutto al fianco di Wang Hong Liang. E’ una stagione molto intensa, ma visti i risultati dell’anno scorso si fa tutto con grande piacere. Il grosso merito del presidente Quartuccio è stato non solo riportare Messina ad alto livello ma fare cose mai viste, vincendo il Triplete. Quella passata è stata una stagione esaltante ed ora avere certi giocatori come Monteiro e Ismailov, insieme ai riconfermati Rech Daldosso, Piccolin e Amato, è per tutto il movimento pongistico siciliano un valore aggiunto>>.

Commenta su Facebook

commenti

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva