Tony Cairoli e Valentino Rossi ricevuti dal presidente Mattarella al Quirinale

Valentino Rossi e Tony CairoliValentino Rossi firma un casco per il presidente Mattarella. Sullo sfondo Tony Cairoli

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha ricevuto nel pomeriggio al Quirinale una delegazione della Federazione Motociclistica Italiana, con i campioni del mondo 2021 vincitori delle competizioni a squadre nazionali. Dopo gli interventi del Presidente del Coni Giovanni Malagò e del presidente della Federmoto Giovanni Copioli, ha rivolto un indirizzo di saluto il capo dello Stato, soltanto poche ore prima acclamato a Milano dal pubblico accorso alla “prima” del Macbeth alla Scala.

Tony Cairoli

Tony Cairoli al Quirinale per l’incontro con Sergio Mattarella

Erano presenti, tra gli altri, i piloti Valentino Rossi, Antonio Cairoli e Francesco Bagnaia. I primi due, autentiche icone degli ultimi decenni di gare, si sono appena ritirati dall’attività agonistica. Per loro, quindi, un omaggio alla carriera. Rossi è tra i piloti più titolati del motociclismo, in virtù dei nove titoli mondiali conquistati, cinque dei quali vinti consecutivamente tra il 2001 e il 2005, ed è l’unico pilota nella storia del motomondiale ad aver vinto il titolo in quattro classi differenti: 125, 250, 500 e MotoGP.

Il pattese Tony Cairoli è considerato uno dei più grandi piloti di motocross di tutti i tempi, in virtù dei nove titoli mondiali conquistati (sei dei quali vinti consecutivamente tra il 2009 e il 2014), che lo pongono al secondo posto nella classifica dei piloti di motocross più titolati della storia, dopo il belga Stefan Everts, che ne ha conquistati dieci. Entusiasta il presidente Copioli: “Siamo davvero orgogliosi di rendere visita al presidente Sergio Mattarella. Un’occasione speciale per tutti noi e per il motociclismo italiano e la possibilità di sottolineare la grande portata del nostro movimento, che vede impegnati atleti capaci di scrivere la storia dello sport, grandi campioni e giovani talenti. Una giornata intensa ed emozionante”.

Autori

+ posts

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma