Tony Cairoli detta legge in Spagna: vittoria del Gp e tabella rossa di leader mondiale

Cairoli in azioneCairoli in azione (foto Maz Zanzani)

Nel terzo round del mondiale motocross Tony Cairoli (KTM) ha lasciato il segno come solo lui sa fare. Il campione pattese si aggiudica il Gran Premio della Comunità Valenciana da mattatore, trionfando in entrambe le manche disputate. Una prova di forza del portacolori ufficiale della Ktm che gli permette di conquistare la tabella rossa di leader del mondiale MXGP. Nel gran premio Antonio Cairoli ha preceduto Jeffrey Herlings (KTM), secondo alle spalle del pilota siciliano sia in gara1 che in gara2, e Clement Desalle (Kawasaki), terzo.

il campione mondiale si prepara per il via del Gp

il campione mondiale si prepara per il via del Gp (foto Maz Zanzani)

Al momento Cairoli comanda a pari punti, 141, con Herlings la classifica generale del campionato. Però possiamo affermare che per il 9 volte campione del mondo con questa grande impresa sulla sabbia rossa della Spagna è iniziata davvero la caccia al titolo mondiale numero 10, quello per entrare definitivamente nella leggenda del motocross. “Sono davvero contento per il fine settimana – ha detto al termine del Gp Tony Cairoli – perché abbiamo avuto conferme positive sul lavoro fatto sulla moto, con modifiche anche sostanziali. Sono molto soddisfatto per la rimonta da una partenza non buonissima nella prima manche. Ho faticato un po’ per passare Romain (Febvre) ma ho fatto valere una migliore velocità. Ho segnato l’holeshot in gara due poi Paulin era aggressivo e veloce e mi ha superato, ma poi l’ho ripassato e ho spinto ancora per poi gestire un buon margine. Sapevo che Jeffrey sarebbe tornato forte ma ho potuto rispondere con ottimi tempi sul giro. Tutto è andato bene e sono felice di aver preso la tabella rossa in vista di Arco di Trento, il primo GP in Italia”.

Grande soddisfazione per Sidi che si conferma protagonista del mondiale motocross anche nelle altre categorie. Nella MX2 infatti il pilota danese Thomas Kjer Olsen (Husqvarna) e il pilota spagnolo Jorge Prado (KTM) si sono confermati come gli avversari più temibili per il forte Paul Jonass (KTM) che ha vinto il gran premio. Ora nella classifica generale del mondiale MX2 Jonass comanda con 150 punti, seguito da Olsen con 120 e Prado con 105. Prossimo appuntamento l’8 aprile, quando il duello Cairoli – Herlings ripartirà da Arco di Trento, in Italia, con il quarto round iridato.

Commenta su Facebook

commenti