Tony Cairoli con la Red Bull corona il sogno di testare una monoposto di Formula 1

Tony CairoliTony Cairoli nell'intervista rilasciata alla Red Bull

Tony Cairoli dal motocross alla F1: provata al simulatore la Red Bull

Il pluricampione del mondo di motocross Tony Cairoli ha testato una vettura di Formula 1 al simulatore, grazie al suo sponsor, la Red Bull. Le emozioni del pattese nell'intervista rilasciata al portale ufficiale. Presto sarà imitato da Pedrosa e Marquez

Publiée par Messina Sportiva sur samedi 2 juin 2018

Era il 13 settembre 2017 quando, sul circuito di Assen in Olanda, Tony Cairoli conquistava il titolo della classe MXGP, il nono Mondiale della sua straordinaria carriera.

Tony Cairoli

Tony Cairoli in azione al simulatore

A distanza di quasi un anno il campione è chiamato a una nuova emozionante sfida: il prossimo 6 giugno 2018 sarà, infatti, protagonista di un test su una vera monoposto di Formula 1, firmata Red Bull. Dal fango al circuito del Red Bull Ring, in Austria, per un’esperienza indimenticabile. «Mi hanno fatto un bellissimo regalo, è sempre stato un mio desiderio provare una Formula 1, che rappresenta il massimo della tecnologia su quattro ruote. Poterla guidare è un’idea che mi esalta. Sono molto carico, non vedo l’ora», racconta Tony, che in vista del test ha fatto una prova con il simulatore del team Red Bull Racing, a Milton Keynes. «Nella prima fase abbiamo preso le misure del sedile e ho familiarizzato con i comandi del volante, la sensazione è stata meravigliosa e anche secondo i tecnici il primo approccio è stato positivo”.

Tony Cairoli

Ancora il pilota pattese a bordo della Red Bull virtuale

Il pilota pattese può vantare comunque già una buona esperienza sulle quattro ruote, dato che in passato si è cimentato spesso con le auto da rally, partecipando più volte al Monza Rally Show, al Memorial Bettega del Motor Show di Bologna e al Rallylegend, che vinse nel 2015. Il nove volte campione del mondo è quindi pronto e rilassato in vista del test sul circuito della Stiria, di proprietà della Red Bull. «Dal punto di vista psicologico non mi sono preparato in maniera particolare. Normalmente fino a 5/6 minuti prima dell’apertura del cancelletto sono molto tranquillo e non cerco la concentrazione in modo particolare. Con la Formula 1 farò altrettanto. Sarà un’esperienza unica, probabilmente irripetibile, quindi voglio godermela fino in fondo con il massimo della serenità», ha concluso Tony Cairoli.

Prossimo appuntamento per il pilota siciliano quindi il 6 giugno al Red Bull Ring, circuito avvincente che l’1 luglio ospiterà poi la gara del Mondiale di Formula 1.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com